Approfondimenti

Gara quattro semifinale per Piacenza e Fiorentina

Stefano Stefanini
19.05.2018

Si gioca domenica alle 18, Milano e Valsesia a caccia di gara cinque, per i piemontesi occorre un altra impresa, lla stessa ora anche gara uno dei playoff della C gold

Fermare Mattia Magrini, è il primo obiettivo per la Fiorentina se vorrà chiudere il conto di questa semifinale, 70 punti in tre gare tirando col 44% da tre, per l’esterno ex Piacenza, ma anche capitan Gatti sarà sorvegliato speciale, infatti quando gira lui per Valsesia è tutto più facile . Borgosesia sta facendo l’ennesimo miracolo, va ricordato che questa squadra ha perso ad inizio stagione Catakovic e nella seconda parte il giovane play Martina. Nell’ultime due partite coach Bolignano, rispetto alla prima, ha utilizzato molto di più i titolari, coi soli Farabegoli e Ouro Bagna a dare i cambi, infatti sono 4 i giocatori sopra i 32’ di utilizzo, con Gatti e Quartuccio con rispettivamente 36’ e 38’, anche Niccolai ha ridotto l’utilizzo di De Leone e Divac, ma non ha nessun giocatore sopra i 32’ Questo potrebbe essere un vantaggio determinante, Valsesia ha giocato sei gare in venti giorni, la Fiorentina cinque ruotando più giocatori.

Milano, che giocherà a Desio per indisponibilità del Pala Iseo, ha dimostrato di potersela giocare con Piacenza, in gara tre ha trovato il bandolo dal punto di vista difensivo, per limitare Pederzini e compagni e una maggiore incisività ai rimbalzi. Molto importante la lotta sotto i tabelloni, visto che Piacenza sta faticando a trovare punti dai suoi esterni, affidando quasi tutto il suo potenziale offensivo a Perego, Pederzini e Birindelli. Se poi come nell’ultima gara per Milano in campo c’è un Paleari stile NBA, gara cinque è sicuramente alla portata.

Parte la finale della C gold per conquistare l'unico posto disponibile per la serie B 2018/19, La Virtus Siena, che ha chiuso al primo posto la regular season, affronta la Pielle Livorno arrivata settima. I senesi guidati da Simone Lenardon arrivano a questa finale imbattuti, due a zero ad Agliana e stesso risultato con Castelfiorentino, i labronici invece arrivano dal 2 a 1 contro il Pino Dragons, seconda del girone e dal 2 a 0 su Lucca , terza del girone. Guidati da un grandissimo Fiorello Toppo proveranno ad emulare la Libertas Livorno , che un anno fa da sfavorita la battè in finale playoff conquistando la B.

 

Cento e Omegna in finale
Piacenza in finale