Approfondimenti

Presentazione 10^ giornata: Milano prova a fermare Omegna

Stefano Stefanini
23.11.2017

Nella giornata del big match per eccellenza, tanti scontri diretti in zona playoff e zona playout, con risultati che cominciano a pesare 

Decimo turno che si apre venerdì con lo scontro fra due squadre a quota 10 in classifica, Montecatini alle 20.30 ospita San Miniato. I termali hanno perso in modo definitivo per questa stagione il lungo D'Andrea, per rottura legamento crociato del ginocchio sinistro. Le due squadre arrivano a questo incontro, con un percorso opposto nelle ultime tre, gli uomini di coach Campanella hanno interrotto una serie di tre sconfitte con una sofferta vittoria a San Giorgio, i biancorossi di Barsotti invece hanno interrotto una serie positiva di tre partite, perdendo in casa con Oleggio. Montecatini in casa ha perso le ultime due con Oleggio e Omegna, San Miniato in trasferta ha vinto tre volte, ma con due successi in casa delle ultime due della classifica. In palio punti pesanti in questo scontro diretto per i playoff.

Nelle quattro partite di sabato, riflettori puntati su Milano, che riceve Omegna, nella supersfida fra le due principali candidate alla promozione. I milanesi di coach Villa cercano riscatto dopo la sconfitta di un punto subita a Pavia, sconfitta che ha interrotto una serie di sette vittorie consecutive, Omegna , con la miglior difesa del campionato, solo 58.4 punti subiti di media, con nove vittorie senza ombra di sconfitta ed col ventello rifilato all’unica big fin qui incontrata, la Fiorentina, prova ad uccidere il campionato, perché se anche vero che manca moltissimo, una vittoria esterna a Milano, sarebbe un macigno pesantissimo sul morale delle inseguitrici.

Nel gruppo delle inseguitrici Pavia va sul campo di un rilanciato Empoli, uscito da un periodo nerissimo, con la netta vittoria sul fino ad allora inviolato campo di Varese, ma Pavia arriva lanciatissima, il successo su Milano di domenica è il vertice di sei vittorie consecutive, che l’hanno riportata al secondo posto in classifica. Empoli che però è sempre campo difficile, anche se già violato due volte, in entrambe è stata lotta fino all’ultimo secondo, col meno 4 contro Montecatini e anche oltre l’ultimo secondo, con la sconfitta all’overtime con Cecina di un punto. Pavia con una vittoria potrebbe o recuperare su Omegna o superare Milano, Empoli invece potrebbe agganciare il treno playoff.

Zona playoff dove la sorpresa Oleggio ha un turno estremamente favorevole in casa con la Libertas Livorno, i ragazzi di coach Passera vengono da tre vittorie di spessore, a Montecatini, in casa con Varese e a San Miniato, risultati ottenuti senza uno dei suoi uomini migliori, Marusic fuori per infortunio. Per gli ospiti si parla di altri interventi sul mercato, una guardia ed un lungo, per tornare competitivi e cercare di agganciare almeno i playout, ma fino alla prossima finestra di mercato non sarà possibile, per i labronici non resta che sperare che qualcuna delle squadre che la precedono rimanga a portata di tiro.

Fra queste senz’altro ci sono Alba e Moncalieri che chiudono il programma di sabato, derby piemontese e scontro diretto in piena zona playout, favori del pronostico per Alba che in particolar modo nelle ultime due uscite ha dimostrato grande salute, ritrovata fiducia nei suoi mezzi e un Maino autore di 56 punti. Moncalieri continua invece ad inanellare buone prestazioni, ma nonostante le moltissime rotazioni che coach Spanu adotta, anche cali nella seconda parte dei match, che compromettono quanto fatto di buono nella prima. Per alba appuntamento con la vittoria da non fallire per continuare a scalare la classifica agganciando le squadre che la precedono.

Nel programma domenicale Valsesia, nel suo Pala Loro Piana, proverà ad approfittare di un Cecina col morale sotto i tacchi per la sconfitta casalinga con Alba, successo gettato al vento nei tempi regolamentari , dove Cecina conduceva di un punto a nove decimi di secondo dal termine. Cecina che nelle ultime cinque ha raccolto solo un successo. I bianco arancio di casa, che nelle ultime due hanno vinto in casa con la Sangiorgese e in trasferta con Moncalieri, cercano il terzo successo di fila che li porterebbe a quota 12. Cecina cerca una vittoria per recuperare morale e non staccarsi troppo dalle prime otto.

Piombino dopo i test contro le squadre di alta classifica, Fiorentina e Omegna in trasferta, torna a giocare quello che è il suo vero campionato, ospitando una Sangiorgese da prendere con le molle, reduce da una serie di risultati negativi, cinque sconfitte nelle ultime sei, intervallate dalla vittoria in casa di Oleggio, ma sempre giocandosela fino agli ultimi secondi, come dimostra lo scarto più alto di meno cinque. Squadra giovane, ma con buon talento, che con un pizzico di fortuna in più poteva avere molti più punti. Piombino deve tornare quella squadra pratica, combattiva e capace di difendere con grandissima intensità di prima del quarto a Firenze e sfruttare il buon calendario che ha in questa fase, se vuol cullare sogni da playoff.

Chiudiamo con la Fiorentina che affronta in casa gli ex Bloise e Rosignoli, che per adesso non sono riusciti a dare un accelerazione ad un Varese molto ben accreditato in precampionato, ma che anzi ora, con una eventuale sconfitta a Firenze rischia di finire nelle ultimissime posizioni della classifica. Solo sei punti per quella che per adesso è una delle maggiori delusioni di questo campionato, domenica caduto anche il fattore campo, unica cosa che sorreggeva la sua classifica, con la sconfitta nettissima inflittagli da Empoli. Fiorentina invece che gode di un eccellente salute, miglior attacco per distacco del campionato con 83.7 punti di media e quattro vittorie nelle ultime cinque, con la sola sconfitta in volata contro Milano in trasferta, mai battuta in casa, potrà in caso di vittoria approfittare dello scontro diretto fra Milano e Omegna.

L'angolo della Psicologa - Sport e scuola
U18 Femminile: Piombino asfalta Fucecchio, 90-10