Cronache

Il Golfo sconfitto da una big

Stefano Stefanini
09.12.2018

Troppo forte questa Omegna per un Piombino non in grandissima serata

Basse percentuali al tiro (43%-24%-69%), frutto anche di un azione un po' troppo macchinosa, che non genera molti tiri puliti, contro un Omegna che invece, grazie ad un ottima circolazione di palla e alla qualità dei suoi singoli segna con buona frequenza(53%-47%-80%). In una serata in cui non brillano le stelle Balanzoni, caricato di falli da una coppia arbitrale che ha fischiato moltissimo (51 falli) scontentando tutti e Grande, che impigua il tabellone solo a partita finita, questa super squadra si permette seconde linee come D'Alessandro (19 punti e 7 rimbalzi) o panchinari come Carlo Cantone e Giuliano Samoggia (13 punti e 4 assist). Grande prova difensiva degli uomini di coach Ghizzinardi, prova ne è, che Iardella riesce a penetrare la difesa ospite per la prima volta verso la fine del terzo quarto, con i gialloblu che sono costretti a girare palla lungo il perimetro o a far giocare l'uno contro uno ai lunghi. Avvio con le due squadre con le mani freddissime, forse complice un Palabertelli abbastanza gelido, Piombino regge in partenza grazie alla buona vena dell' ex Fratto, con Persico sorvegliato speciale che sbaglia molto da sotto e che dopo pochi minuti segue Iardella in panca, entrambi con due falli e Piombino col bonus già raggiunto. Andreazza deve mettere in campo i giovani Bazzano e Riva e nel finale si vede staccare dai canestri di Samoggia e Gueye, 16 a 10. In avvio di secondo mini break col canestro di Fratto e la bomba di Procacci, meno uno che peró trova le risposte di Bruno e D'Alessandro e Piombino torna a meno nove. Persico tornato in campo, con i loro lunghi gravati di falli, ritrova la via del canestro e riporta i suoi a meno tre dopo 6', ma ancora Gueye, una bomba di Grande e un infallibile Samoggia spediscono Piombino a meno 10, addolcisce il boccone amaro una bomba di Pedroni sulla sirena, per il 38 a 31. Nel terzo parziale, in avvio Piombino non concretizza alcune palle recuperate, ma anzi perde molti palloni e dopo il canestro del meno 5 di Persico, affonda a meno 12 sotto i colpi del solito Samoggia, in questa seconda metà gara la supremazia dei piemontesi è più netta, controllano la gara, raggiungendo anche il più 16 e dando spettacolo. Ad onore del Piombino va detto che i ragazzi in gialloblu hanno dato tutto fino all'ultima azione, ma non c'è stato niente da fare, onore al più forte e si va avanti. Nonostante i volti delusi dei ragazzi, capitan Iardella in testa, che evidentemente ci credevano, ora dobbiamo far tesoro di questa lezione e lavorare ancora più duro, domenica ci aspetta una battaglia con San Miniato

Paffoni Omegna - Solbat Basket Golfo Piombino 74-60 (16-10, 22-21, 18-11, 18-18)

Paffoni Omegna: Lorenzo D'alessandro 19 (5/9, 2/4), Giuliano Samoggia 13 (3/7, 1/3), Alessandro Grande 11 (1/3, 2/3), Santiago Bruno 9 (2/2, 1/2), Carlo Cantone 7 (1/2, 1/2), Jacopo Balanzoni 6 (2/3, 0/0), Marco Arrigoni 5 (1/3, 1/3), Khadim Gueye 4 (2/3, 0/0), Riccardo Ramenghi 0 (0/0, 0/0), Gionata Guala 0 (0/0, 0/0), Alessio Donadoni 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bovio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 20 - Rimbalzi: 28 8 + 20 (Marco Arrigoni 7) - Assist: 16 (Giuliano SamoggiaMarco Arrigoni 4)

Solbat Basket Golfo Piombino: Edoardo Persico 13 (4/9, 0/0), Alessio Iardella 12 (3/7, 0/2), Francesco Fratto 11 (3/6, 1/4), Saverio Mazzantini 10 (2/3, 1/3), Alessandro Procacci 8 (1/4, 1/4), Edoardo Pedroni 3 (0/0, 1/1), Camillo Bianchi 2 (0/1, 0/3), Alessandro Riva 1 (0/0, 0/0), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/0), Tommaso Molteni 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 22 / 32 - Rimbalzi: 22 9 + 13 (Francesco Fratto 9) - Assist: 6 (Alessandro Procacci 3)

GLI ANTICIPI: Si staccano in coda Empoli e Oleggio
Le interviste a caldo di Andreazza e Iardella