Cronache

A Piombino non passa nemmeno Omegna

Stefano Stefanini
26.02.2018

Gialloblu lanciatissimi ora insidiano Milano per la terza piazza, vittorie scontate per Firenze e Valsesia

Omegna per la terza volta in questo campionato si ferma, sconfitta da un Piombino che nella sua roccaforte incamera il decimo successo casalingo. Sconfitta arrivata negli ultimi  istanti di partita, Omegna domina la prima parte di gara, con la solita difesa perfetta. A Piombino trema la mano per molti minuti, tanto che il primo canestro arriva dopo quasi 4 minuti, nella prima metà Piombino tira solo col 20% da due, ma ci pensa un Fontana super con le sue bombe a tenerlo in partita, l’ex Bottegone farà 25 punti con 5 su 8 da tre e 8 su 8 ai liberi, dall’atra parte mostruoso Arrigoni protagonista del breck iniziale e autore di 24 punti con 4 su 7 da tre e 10 rimbalzi. Piombino non riesce mai ad agganciare gli avversari enel finale di secondo affonda a meno 11,. Ma alla ripresa il Golfo si trasforma e gioca alla pari con la più quotata avversaria, l’aggancio ed il sorpasso arrivano nel quarto finale e nei secondi finali prima Arrigoni gela il Palatenda con la bomba del più uno Omegna a 4 decimi dalla fine , poi dopo il timeout, Benedusi va a contatto su Fontana a tempo praticamente scaduto e commette fallo, Fontana freddissimo fa due su due e regala il terzo posto ai suoi.

Firenze batte come da pronostico la Libertas e stacca Milano di 4 punti, avvicinandosi a Omegna, ora a soli 4 punti. Primo quarto abbastanza equilibrato con i padroni di casa che chiudono sul più 7, poi trascinati da Lucarelli e Grande 19 punti e 8 rimbalzi per il primo e 17 con 5 assist per il secondo, allunga fino al più 15 al riposo. Nel terzo quarto il vantaggio raggiunge anche il più 19, ma complice anche un tiro da tre che non va (9 su 33), con Genovese che fa 2 su 12, Livorno con la classe di Soloperto  e le bombe di Giampaoli, torna in partita, il lungo labronico segnerà 22 punti e prenderà 12 rimbalzi, l’esterno 17 con 5 su 11 da tre e 5 assist e gli ospiti chiudono il quarto a meno 7. Ma Grande, unico a trovare il canestro dalla distanza con due bombe e Banti con due centri da due riportano Firenze a più 17 a 5’ dal termine. Le bombe nel finale di giampaoli con una Fiorentina rilassata servono solo per la statistica, finisce 76 a 68.

Altra partita senza storia fra Valsesia e PMS, coi padroni di casa che vincono 69 a 55. Ancora assente Magrini, coach Bolignano si affida a capitan Gatti , che lo ripaga con 22 punti a Sodero che ne fa 18 accompagnati da 6 assist e al lungo Gloria, l’ex Stella Azzurra ne mette a referto 15 con 11 rimbalzi. Dall’altra parte i soli Enihe e Zugno trovano la via del canestro, l’interessante colored segna 16 punti, mentre il play ne fa 13. Primo quarto equilibrato con Valsesia che chiude sul più 4. Nel secondo Sodero a metà parziale lancia in fuga i suoi, a fine quarto il vantaggio è salito a più 13. Ne terzo sale ancora più 18, ma nel finale Enihe riporta i suoi a meno 13. Nell’ultimo parziale Gati e compagni allungano decisi fino al più 22 controllando poi nel finale. Valsesia sale così a 28, solitaria al sesto posto.

3 Secondi - numero XIV
Gli highlights dei gialloblù nella vittoria contro Omegna