Le altre

Presentazione 13^ giornata: Tanti scontri diretti in zona playoff e playout

Stefano Stefanini
09.12.2017

Classifica che potrebbe spezzarsi in due in caso di sconfitte di Valsesia e Oleggio, per Piombino occasione sorpasso sulle contendenti per il quarto posto

La 13à giornata si apre con l’anticipo fra Varese e Milano, , i padroni di casa fra assenze per infortuni e la scarsa forma di alcuni elementi importanti, deve sperare in un miracolo per battere una delle più forti squadre del girone. I padroni di casa vengono da 4 sconfitte nelle ultime 5, con la sola vittoria casalinga su Moncalieri. Milano però già due volte ha dimostrato di avere passaggi a vuoto contro squadre di caratura inferiore, vedi Valsesia e Sangiorgese. Milano che però se vuole provare a puntare al salto di categoria, non può più permettersi errori in una partita che la vede nettamente favorita, per non perdere terreno da Omegna e Fiorentina che la precedono di 4 e 2 punti.

La capolista gioca per la seconda volta consecutiva in trasferta, e dopo aver rischiato nel finale con Valsesia, va in quel di Pavia, su un campo imbattuto e contro una squadra con un organico importante. C’è ancora da capire quando Omegna potrà giocare al completo, ma a quanto pare è superiore a tutte anche con le molte defezioni che ha ogni domenica. Pavia viene dalla sconfitta all’overtime a San Giorgio e con le ultime due sconfitte su tre incontri è stata riagganciata dalle inseguitrici che ora gli insidiano la quarta piazza, per gli uomini di coach Baldiraghi altro test di maturità, dopo aver già battuto, davanti al proprio pubblico, Milano.  

La Fiorentina prima inseguitrice di Omegna ospita un avversaria molto ostica, quel Montecatini che arriva al San Marcellino con quattro vittorie consecutive e 16 punti come dote. Trascinata da un super Galmarini la formazione termale torna ad essere una delle possibili protagoniste delle zone alte della classifica, la seconda miglior difesa del campionato con 62.7 di media dovrà provare a fermare l’attacco micidiale di una Fiorentina capace di 84 punti di media e con la migliore batteria di tiratori dalla distanza del torneo col 37% di squadra, soluzione quella dalla distanza che ha spesso dato il successo ai viola nelle fasi finali dei match.

La sorpresa nelle zone alte è adesso il Piombino, 8 vittorie, di cui tre consecutive negli ultimi turni e 4 sole sconfitte per il team di coach Andreazza e l’occasione di approfittare di un altro turno casalingo, ospitando in un caldissimo Palatenda, un Oleggio che dopo aver raggiunto la zona playoff, ha perso entrambe le partite di questo infrasettimanale, a Firenze  e in casa contro Cecina. I giallo blu di casa non avranno problemi se saranno quelli della seconda metà di partita con Empoli, difendendo come sanno e subendo solo 22 punti, se fossero quelli dei primi due quarti, sarebbe invece molto rischioso, Oleggio è squadra capace di tutto.

Insieme a Oleggio, Valsesia al settimo/ottavo posto a quota 12 cerca di non perdere il treno playoff, ma non sarà facile in trasferta a Empoli. Entrambe vengono da due sconfitte in questa settimana e una terza le vedrebbe rischiare molto, Valsesia si vedrebbe riagganciare proprio dagli empolesi e dalle altre tre la seguono a due punti e che hanno un calendario favorevole, Empoli rischierebbe di passare dalle stelle alle stalle, precipitando in zona playout.

Nel gruppetto a 10 si sfidano tutte squadre che sono nelle ultime posizioni, la lanciatissima Sangiorgese, dopo aver fatto fuori in casa le big Milano e Pavia, sullo slancio non dovrebbe aver problemi a Livorno contro una Libertas che oramai aspetta solo i nuovi innesti di gennaio per provare a fare un miracolo.

San Minato dopo il poker di sconfitte nelle ultime quattro, non può più contentarsi di buone prestazioni condite da zero punti e cercherà disperatamente la vittoria rilancio in casa contro Alba. Piemontesi che però non ci stanno a fare al vittima sacrificale e che dopo essersi rilanciati in classifica, domenica hanno seriamente rischiato di battere la Fiorentina e quindi ora credono fortemente in se stessi.

Chiude il gruppetto che si contende attualmente tre posti salvezza, Cecina che dopo essersi rilanciata interrompendo una serie nerissima, espugnando Oleggio, ospita Moncalieri, reduce dal successo contro Livorno, occasione da non perdere per i rossoblu di casa per provare a riemergere. Compito duro per gli ospiti, che però hanno sempre lottato contro chiunque e proveranno a vender cara la pelle anche a Cecina, sempre che si giochi a Cecina, visto la squalifica del campo per una giornata comminata ai rossoblu.

Gli highlights dei gialloblù in Basket Golfo Piombino vs USE Empoli
3 Secondi - numero V