Cronache

Il Golfo crolla ancora in trasferta, 93-76 da Borgosesia e adesso si gioca l'infasettimanale

Daniele Perini
05.02.2018

Ancora una volta il nostro approccio in trasferta ci ha portato ad avere un deficit. Adesso iniziano ad essere troppe le volte in cui facciamo male in trasferta per cui nelle prossime trasferte dovremo cambiare ancora qualcosa. 
Anche oggi abbiamo cominciato a giocare dopo essere stati sotto di venti punti e abbiamo giocato con troppa poca cattiveria agonistica all’inizio concedendo tanto. Rimane il fatto che loro hanno tirato con buonissime percentuali ma noi abbiamo permesso tutto questo. Dobbiamo tornare a mordere difensivamente perché loro avevano tre giocatori che conoscevamo e di cui sapevamo di doverci preoccupare. Sodero, Magrini e Gatti che hanno chiuso con più di 20 punti a testa e, quando sei trasferta, permettere queste cose vuol dire spesso farsi del male. A conferma, ulteriore, che questa squadra abbia qualcosa dentro - anche se spesso in trasferta se ne dimentica - è il fatto che pur facendo un gran casino, solo un gran casino, siamo comunque tornati ad avere la palla in mano con quattro minuti e mezzo da giocare e a soli 6 punti da loro. Adesso però non basta più dire di avere qualcosa dentro, da un complimento sta diventando una brutta realtà, perché, ripeto, in trasferta non puoi cominciare a giocare quando devi recuperare una partita.
A Varese, contro una squadra più alla portata, eravamo rimasti in partita pur scivolando ma qui non è andata nello stesso modo. Onore a Valsesia che in due match ha guidato per tutti gli ottanta minuti di gioco. Noi stasera siamo stati poco cattivi e poco determinati; per fortuna giochiamo subito mercoledì e avremo la possibilità di resettare. Dobbiamo arrivare pronti e ricaricati alla partita di mercoledì. 
I ragazzi faranno sicuramente tesoro di questo scivolone e forniranno la prestazione migliore contro Alba mercoledì. Per noi questa partita sarà decisiva per aumentare il sogno playoff. Sogno che sta diventando sempre più una voglia visto il quinto posto in solitaria che occupiamo. Ricordando che non siamo stati concepiti come un gruppo da vetta della classifica, tutti noi abbiamo lavorato tanto e ci siamo arrivati con il sacrificio e l’umiltà. Sono queste le cose che dobbiamo tenere a mente e non dovranno più mancare da qui alla fine. 

In casa ci saranno partite delicate o contro squadre forti mentre in trasferta spero che, da qui alla fine, miglioreremo. Non accetto che tutte le volte che usciamo dal Palatenda iniziamo a giocare quando siamo sotto di venti punti. Sono contento, e mi ripeto, che si giochi subito perché dopo che subisci queste ferite è sempre meglio scaricare l’adrenalina in campo il prima possibile invece di stare a logorarci per una settimana intera. Solo con il duro lavoro e spalleggiandosi con il gruppo potremo toglierci delle belle soddisfazioni, come abbiamo fatto fino ad adesso.

Una sconfitta per Piombino al Pala Loro Piana di Borgosesia dove il Golfo parte a segnare già nelle prime azioni con Persico che stacca gli avversari con un bel 4-0 tutto suo. 
Il sorpasso dei padroni di casa arriva con il tiro da tre del protagonista del primo tempo delle eagles di Valsesia Nicolò Gatti. Per lu dieci punti nel primo quarto, e in appena tre periodi, si ritaglia una doppia-doppia con i rmbalzi, altra sua caratteristica. La precisone non manca agli avversari nemmeno dalla lunetta e, con il Golfo che non segna più nel finale di quarto, dalla riga bianca del tiro libero Valsesia ne segna 4 consecutivi che portano la frazione a finire sul 25-17 per i padroni di casa.

Magrini nel secondo quarto lancia Valsesia, anche lui con grande precisione da oltre l'arco. Gatti torna a farsi sentire e Piombino sprofonda -18.Due canestri di Iardella riavvicinano, seppur di poco, il Golfo agli avversari prima di tornare negli spogliatoi per la fine del primo tempo. 

Nel terzo periodo Piombino prova qualche timido assalta, soprattutto con Fontana, ma gli altri segnano tutti. Da Sodero a Gloria ma anche Martina che in dieci minuti mette a segno due triple che tengono il Golfo alla distanza giusta per non temerlo.

L'ultima frazione vede Bianchi e Fontana provare a riaprire la partita in quattro minuti e Malbasa segna i due tiri liberi che portano la squadra di Andreazza sul -6 nelle condizioni di porterci tornare a credere.
Martina, Gatti e Sodero si riportano sul +17 e chiudono definitivamente i conti con PIombino.


IL TABELLINO
Gessi Valsesia Borgosesia 93 -7 6 Solbat Basket Golfo Piombino (25-17, 17-13, 24-20, 27-26)

Gessi Valsesia Borgosesia: Nicolò Gatti 24 (6/7, 2/3), Guglielmo Sodero 22 (5/11, 2/3), Mattia Magrini 21 (1/3, 5/11), Mirko Gloria 10 (4/7, 0/0), Dario Farabegoli 7 (3/5, 0/0), Matteo Martina 6 (0/1, 2/3), Renato Quartuccio 3 (0/0, 1/1), Simone Di diomede 0 (0/0, 0/0), Kamaldine Ouro-bagna 0 (0/0, 0/0), Cristian Bertotti 0 (0/1, 0/1), Carlo Robino 0 (0/0, 0/0), Alessandro Vercelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 25 - Rimbalzi: 36 8 + 28 (Nicolò Gatti 11) - Assist: 27 (Mattia Magrini 12)

Solbat Basket Golfo Piombino: Alessio Iardella 18 (3/7, 3/4), Edoardo Fontana 14 (3/7, 2/7), Edoardo Persico 13 (4/8, 0/0), Camillo Bianchi 12 (3/3, 1/4), Alessandro Procacci 11 (4/6, 0/0), Dorde Malbasa 6 (2/4, 0/0), Giacomo Guerrieri 2 (1/3, 0/3), Edoardo Pedroni 0 (0/1, 0/0), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/0), Riccardo Crespi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 21 - Rimbalzi: 17 1 + 16 (Edoardo Persico 6) - Assist: 10 (Edoardo FontanaEdoardo Persico 3)

Le partite della domenica : Pavia in crisi, Piombino brutto tonfo, Cecina respira
3 Secondi - numero VII