Approfondimenti

Andreazza ed i "senatori" della squadra vi presentano IL SUPERDERBY!

Daniele Perini
13.01.2018

Il Basket Golfo Piombino si preparare ad ospitare il derby con il Basket Cecina. Dopo gli ultimi confronti, raccontati in questo articolo, questa sfida tra due società importanti e limitrofe sta assumendo sempre più importanza.
La partita di domani si appresta a determinare le strade che le squadre vorranno provare ad intraprendere per questo girone di ritorno. La settimana del Golfo si è aperta con qualche intoppo da arginare e il coach ci ha raccontato come arriviamo a questo impegno:

“Non sono abituato a piangere o a creare alibi preventivi però, oggettivamente, fino ad adesso abbiamo avuto una settimana difficile a causa di infortuni e virus influenzali che hanno colto gran parte dei giocatori. La preparazione della partita è proceduta un po’ a rilento proprio per questi motivi. Stiamo più attenti a recuperare tutti che a concentrarci su cosa possa fare Cecina.
Ad oggi, venerdì, non abbiamo ancora fatto un 5 contro 5 in allenamento e questo sicuramente rende l’idea di quanto sarà ancora di più una partita improba anche perché Cecina arriva in salute da una bella vittoria contro Firenze e sicuramente troveremo un avversario agguerrito e di qualità.
Dalla mia posizione posso assicurare che da qui a domenica faremo di tutto per mettere in campo nelle migliori condizioni possibili i giocatori che saranno in grado di giocare e da qui a domenica la squadra sarà in grado di tenere testa alla, seppur forte, formazione di coach Montemurro.
Alla fine queste partite qui sono partite in cui la motivazione e la concentrazione profuse sono massime da parte di tutti: non serve dire niente ai giocatori e motivarli, non serve farli rimanere concentrati, per giocare partite del genere aspettiamo tutto l’anno. Sono sicuro che su questi aspetti la squadra sarà tirata a lucido. Prima di domenica speriamo solo di riuscire a fare un paio di allenamenti al completo per cercare di riprendere fiducia nelle nostre cose e provare a buttare un occhio sull’aspetto tattico che, in partite come queste, magari un piccolo aiuto può darlo. Ad oggi non sappiamo ancora chi recupereremo sicuramente: Fontana, Malbasa e Guerrieri sono stati colpiti dal virus influenzale, Pedroni e Iardella recuperano da problemi fisici; siamo un cantiere aperto.
Ai tifosi chiedo di starci vicino, di incitarci dal primo all’ultimo minuto anche in eventuali pause o difficoltà durante la gara. Io ed i ragazzi sappiamo che i tifosi e la Marea Gialloblù hanno saputo incitarci e ci hanno dato una grande mano tante volte a recuperare da situazione critiche. Detto questo, noi assicuriamo ancora la volontà di mettere a disposizione tutte le energie fisiche e nervose per provare a giocarsi al meglio questo derby importante.”

A presentare il match ci hanno pensato anche i “senatori” della squadra, i ragazzi confermati anche quest’estate:

 

Giacomo Guerrieri: "Sicuramente questo match conta davvero tanto; se vogliamo rimanere dove siamo e non sciupare quanto di buono fatto fin qui, non possiamo permetterci di perdere molte partite quindi è importare ripartire subito con una vittoria e riscattare immediatamente la sconfitta con Pavia. Soprattutto negli impegni casalinghi, non dovremo fare passi falsi, occorre che il Palatenda continui ad essere il nostro “fortino” indipendentemente dall’avversario che ci troviamo davanti. Anche nel caso si tratti di una partita molto delicata e sentita come il derby con Cecina.

 

Camillo Bianchi: “Giocare un derby è sempre molto emozionante. Giocarlo in casa, davanti ad un pubblico come solo Piombino può avere, grazie anche alla Marea Gialloblù, è un’emozione unica.
Sarà una partita importante, sia per noi che per i tifosi. Sappiamo quanto conti per loro e quanto varrà in termini di classifica. 
Con Cecina giocano amici di sempre come Giuliano e Mario, anche loro saranno determinatissimi e daranno sicuramente tutto per quaranta minuti per provare a vincere. Spero che questa volta non ce la facciano e noi lotteremo per impedirglielo davanti, appunto, all’importante cornice di pubblico che mi aspetto di poter trovare al PalaTenda. Quindi vi aspettiamo numerosi per sostenerci in questa grande sfida, buon derby a tutti!”

 

 

Alessio Iardella: “Sicuramente la loro vittoria contro Firenze è un risultato che gli dà molta fiducia. Verranno ancora più pronti nonostante il derby sia sempre un buono stimolo a fare benissimo. Detto questo anche noi, che invece veniamo da una netta sconfitta, abbiamo da farci perdonare qualcosa e lotteremo. Le motivazioni non mancheranno da entrambe le parti.⠀
Sarà una partita tosta e che vinca il migliore!”⠀

 

 

 

Edoardo Pedroni: “Sicuramente è motivo di orgoglio rappresentare i propri colori e la propria città sempre, in ogni partita in cui scendo in campo ma in particolar modo nel derby, che ormai lo sappiamo tutti, non si tratta di una partita come le altre. È la partita più sentita non solo da noi giocatori ma anche da tutto l’ambiente piombinese. Sto recuperando alla grande dall’infortunio alla coscia e sono pronto a scendere in campo a difendere i miei colori e la mia città per dare il massimo in questa partita tanto attesa.”⠀

 

 

 

Edoardo Persico: “Per la seconda volta in stagione affronteremo Gigena. Ritrovare Mario fa sempre piacere, giocare con lui era bellissimo e siamo grandi amici. Ritrovarsi da avversari sarà sicuramente molto stimolante. Non è l’unico amico dall’altra parte però, anche con altri ragazzi di Cecina ci conosciamo bene e sarà, come si suol dire, una partita “tra cugini”. Il bello però sarà che ognuno avrà una maglia diversa addosso e tutti daranno il massimo per i propri colori. ⠀
Senza dubbio il derby è una partita speciale, noi dobbiamo viverla come tale in onore della cornice e delle tifoserie. Per noi che siamo della zona conterà ancora di più e dovremo godercelo. Quelli giocati nelle passate stagioni e quello dell’andata, aldilà del risultato, sono state bellissime partite in cui è stato molto emozionante giocare e capire che sentimenti sanno suscitare certi impegni.⠀
Concretamente però dobbiamo giocarla per cosa vale in termini di classifica e dovremo riuscire a riscattare quei due punti persi all’andata in una partita abbordabilissima, che arrivava alla seconda di campionato. Eravamo entrambe due squadre in fase di costruzione ed è stata condizionata dagli episodi del finale.⠀
Adesso dobbiamo pensare ai due punti indipendentemente da chi abbiamo davanti, quindi vincere con Cecina, si per i nostri tifosi, ma anche per noi.⠀
Noi arriviamo da una brutta sconfitta che, nell’economia del campionato e per come è arrivata, ci può fare molto bene riportandoci con i piedi ben saldati a terra e facendoci arrivare determinati a questo derby. Loro dopo Firenze saranno gasatissimi e senza dubbio sarà un grande derby, dentro e sicuramente fuori dal campo.”⠀

Presentazione 17^ giornata: Montecatini Pavia e il derby Piombino Cecina i match più caldi
3 Secondi - numero VII