Interviste

Andreazza: importante era vincere, bravi a non disunirci nelle difficoltà

Stefano Stefanini
11.11.2018

Il coach è molto soddidfatto del gruppo e di un ritrovato Mazzantini

Salve Coach e complimenti per la prima vittoria esterna. Nei primi due quarti si è visto che le altre squadre hanno imparato a conoscerci e Siena ha bloccato i rifornimenti ai nostri lunghi, ma le alternative mi pare ci sono?

Si è vero, il gioco da sotto oggi non ha funzionato come si sperava, ma abbiamo segnato quasi 90 punti in trasferta, anche se gli avversari ora sanno quanto siamo bravi lì e a volte riescono a fermarci, abbiamo dimostrato di avere validissime alternative, comunque poi nell’arco del match chi giocava sotto canestro ha fatto 15 e 11 punti e quindi abbiamo rimediato diversamente, sfruttando i pick and roll e con altre soluzioni, questo dimostra che non ci dobbiamo sedere , ma dobbiamo lavorare in settimana per migliorarci ancora. Dovremo lavorare su tante cose che stasera non sono andate, ma come ho detto ai ragazzi stasera era importante vincere e a tratti lo abbiamo fatto in modo anche convincente, mentre a volte avevamo ancora la scimmia sulla spalla delle trasferte non vinte, ma comunque abbiamo fatto una buona partita. Sapevamo che Siena non era quella del precampionato, ma la squadra che ha battuto Pavia, ha retto bene a Montecatini per tre quarti e ha recuperato da meno 26 con Firenze, insomma un avversario degno, non una vittima sacrificale, noi siamo stati bravi nel primo tempo nei momenti di difficoltà a non disunirci, in modo che non prendessero il sopravvento, poi nel secondo tempo l’abbiamo chiusa con autorità.

Oltre alla vittoria, la nota lieta di stasera è stata l’ottima prova di Saverio Mazzantini?

Si e speriamo che dia continuità a quanto fatto stasera, a Vigevano aveva disputato una partita decisamente negativa, aveva sbagliato proprio l’atteggiamento, l’approccio al match, insomma era entrato in campo con la faccia sbagliata e questo può anche capitare, ma non ne aveva motivo, nell’ultima partita con Montecatini aveva finito benissimo, in 2’ aveva messo una bomba, due liberi e aveva fatto un paio di difese molto buone. Saverio è un ragazzo molto solare, gli si legge subito in faccia se è quella giusta oppure no, non è quindi una questione tecnica.

Aggiungo che stasera mi ha fatto anche piacere che il punteggio sia stato ben distribuito fra tutti, che è una cosa che fa molto bene al morale ed al gruppo.

Grazie Marco e alla prossima

Golfo prima vittoria in trasferta
"LE ALTRE" Vola Omegna