Le altre

Presentazione 19^ giornata: Sfida al vertice fra Fiorentina e Omegna

Stefano Stefanini
26.01.2018

Dietro molti scontri diretti, in zona playoff fra Oleggio e Valsesia e più in basso fra Sangiorgese Cecina e Varese San Miniato.

Negli anticipi del sabato, alle 19 Varese ospita San Miniato, padroni di casa costretti a vincere per cercare di togliersi da quella scomodissima terzultima posizione, che porterebbe ad un playout con lo svantaggio del fattore campo. Solo una vittoria in casa della Libertas nelle ultime 4 partite per la squadra di coach Vescovi. Non molto meglio la situazione di San Miniato che però con l’ultima vittoria sulla Sangio si è tirata fuori, anche se di soli due punti, dalla zona pericolo. All’andata finì 99 a 71 per San Miniato.

Alle 20.45 va in campo Milano, la terza della classifica ospita Alba, che dopo aver riagganciato il treno salvezza, con due sconfitte nelle ultime partite è di nuovo al terzultimo posto. Partita dal pronostico obbligato, i padroni di casa, che continuano a vincere anche senza il bomber Laudoni.

Alle 21 chiude lo scontro più interessante di questi anticipi, fra due sorprese del torneo, Oleggio contro Valsesia. I padroni di casa arrivano dalla inaspettata sconfitta a Moncalieri e sicuramente coach Passera chiederà loro una reazione, una vittoria metterebbe subito a tacere i malumori post Moncalieri e rilancerebbe i novaresi al sesto posto della classifica, forti anche del successo, 69 a 86 nella gara di andata, Oleggio che però deve fare i conti con la probabile assenza di capitan Gallazzi per squalifica. Valsesia con la sconfitta interna con Montecatini, ha interrotto una serie positiva di 4 vittorie e in settimana ha modificato l’organico con l’inserimento del lungo classe 97 Di Diomede in arrivo da Giulianova e la partenza della guardia Gobbato e ora forte delle sue 5 vittorie esterne proverà ad espugnare anche il Palaeolo.

Nei match di domenica palcoscenico d’obbligo per la sfida Fiorentina Omegna, seconda contro la prima, al San Marcellino, campo ancora inviolato, la Fiorentina proverà a fermare quella che a pieno titolo è la migliore squadra del torneo, l’attacco più forte del campionato contro la migliore difesa. Per la Fiorentina ultima possibilità nella corsa al primo posto, per Omegna l’occasione di mettere la parola fine alla lotta per vincere la regular season, infatti in caso di vittoria andrebbe a più 6 col doppio successo nello scontro diretto.

Alle spalle delle tre grandi, Piombino proverà ad approfittare del turno casalingo con Moncalieri, un successo per i gialloblu consoliderebbe il quarto posto e potrebbe addirittura vedere allungare il vantaggio sulle inseguitrici, che in caso di sconfitta di Valsesia , salirebbe a più 6. Per Moncalieri dopo l’iniezione di fiducia della vittoria su Oleggio, un test per capire se è stato un caso, o se ci sono miglioramenti importanti che possano alimentare speranze di riaggancio alle squadre che la precedono.

Pochissime chances per Empoli contro una lanciatissima Montecatini, termali che dopo la sconfitta a Piombino, hanno infilato un tris di vittorie, le ultime con Pavia e Borgosesia e che in casa hanno perso solo con Oleggio e la capolista Omegna. Per gli uomini di coach Bassi invece un pesante filotto di 4 sconfitte, di cui 3 casalinghe, quintultimo posto in classifica, col rischio di vedere in caso di sconfitta allontanarsi la zona salvezza e con un altro impegno durissimo nel turno successivo contro la Fiorentina.

Scontro diretto nella terra di mezzo fra playoff e playout fra Sangiorgese e Cecina, i padroni di casa, reduci dalle sconfitte con Omegna e a San Miniato, dopo aver riagganciato le zone buone della classifica, si trovano ora di nuovo a soli due punti da quelle pericolose e non fanno certo del proprio campo un fortino, 5 sconfitte su 9 gare al Palabertelli. Cecina dopo la soffertissima vittoria casalinga contro il fanalino Libertas, per non far preoccupare ulteriormente i propri tifosi, deve dare un segnale importante. Chi vince potrebbe staccare di 4 punti la zona playout. All’andata vinse 89 a 84 Cecina.

Due squadre in crisi al Palamacchia di Livorno, la padrona di casa Libertas che nonostante qualche segnale di ripresa, continua a perdere, siamo a 18 consecutive e vede allontanarsi, l’ormai unico obiettivo possibile, l’aggancio a Moncalieri, ora 6 punti  sopra. Pavia che deve assolutamente tornare a vincere, nonostante le assenze di Di Bella e Samoggia, 2 soli punti per lei in 7 partite, l’hanno portata dal quarto posto all’ottavo. Per entrambe quasi un ultima spiaggia.

L'angolo della Psicologa - L'allenatore è come un cuoco
3 Secondi - numero VII