Cronache

Risultati favorevoli ai gialloblu

Stefano Stefanini
08.04.2018

La sconfitta di Valsesia da al Basket Golfo la matematica certezza del quinto posto, quella di Montecatini gli regala la sfida decisiva per il quarto

Al Palaterme la Fiorentina travolge Montecatini 94 a 75. Il duo micidiale Mazzucchelli /Genovese, con l’assistenza di Grande e Berti (9 e 4 assist), tira con percentuali stratosferiche, il play ex Orzinuovi segna 27 punti con 6 su 8 da tre e la guardia siciliana ne segna 23 con 7 su 8 da tre, per un 50% di squadra (17 su 34), a cui si aggiunge un egregio 55% da due. Contro cotanta Fiorentina, da ricordare che mancava anche Lucarelli, nulla può Montecatini, pur tirando con buonissime percentuali, 59% da due e 40% da tre non può reggere il passo. Per i termali i migliori Centanni con 19 punti, Petrucci con 16 e Galmarini, in doppia doppia, con 12 e 11 rimbalzi. Gli uomini di coach Niccolai marchiano subito il match col loro sigillo, tre bombe di Genovese, una di Grande e una di Mazzucchelli nel primo quarto fissano il più 12 sul 15 a 27. Il giovane Erkmaa con un paio di canestri e Divac con una bomba, portano i viola a più 21 a metà secondo quarto. Nel terzo continua il calvario dei termali con il più 27 firmato nei primi minuti da Berti, due bombe di Meini e i canestri di Petrucci riavvicinano fino a meno 11 i padroni di casa, ma nel finale di quarto ancora una bomba di Genovese e un canestri di Banti ricacciano a meno 16 gli avversari. Ad inizio quarto gli uomini di coach Campanella producono il massimo sforzo e con Centanni si riportano a meno 9 a 8’ dalla fine, ma un triplice gettata dalla lunga distanza Mazzucchelli/Genovese/Mazzucchelli gela le residue speranze di Meini e compagni, controllando poi agevolmente il finale. La Fiorentina infila il settimo successo di fila e lascia accesa una piccola fiammella di speranza per il primo posto, mettendo in cassaforte il secondo. Montecatini invece si vede raggiungere da Piombino con cui oramai dovrà giocarsi il quarto posto nello scontro diretto all’ultima giornata, oppure il terzo se dovesse crollare Milano.

Empoli inarrestabile espugna il anche il Pala Loro Piana di Borgosesia, per 73 a 65 e si propone ora come serissima candidata ad un posto fra le prime otto. La difesa empolese, copre bene le assenze di Baparapè e lo stop di Raffaelli che giocherà solo 7’, rende inutile il dominio ai rimbalzi di Valsesia (46 a 26) oscurando la luce del canestro a Magrini, infatti il micidiale esterno di Valsesia segnerà solo 5 punti con un disastroso 0 su 7 dalla distanza e anche ai suoi compagni, Sodero 1 su 5, Quartuccio 2 su 8, per un misero 20% di squadra. A tenere in partita i padroni di casa sono due uomini che andranno in doppia doppia, Gatti con 15 punti e 10 rimbalzi e il lungo Gloria con 20 punti, 15 rimbalzi e 4 assist. Panchina per i padroni di casa senza Martina e Farabegoli, però partono forte e nel primo quarto rifilano un 23 a 12 ai toscani, reagendo al 5 a 0 iniziale per gli ospiti. Vantaggio che Valsesia incrementa nel secondo fino al più 15 di Magrini a meno di due minuti dal riposo lungo, ma nel finale un ispiratissimo ed inusuale bomber di giornata, Sebastiano Perin (chiuderà con 18 punti), riavvicina i suoi, con 8 punti consecutivi, fino al meno 9 al riposo, 39 a 31. Inizio terzo quarto shock per gli uomini di coach Bolignano, dalla distanza uno dietro l’altro colpiscono Giannini (17 punti e 6 assist), Terrosi e ancora Perin per il sorpasso empolese, più 3, ma la replica dalla distanza di Quartuccio e Gatti ferma il breck dei toscani e riporta l’equilibrio, 54 a 51 a fine terzo quarto. Ancora un breck ad inizio ultimo parziale, 13 a 2 per gli ospiti e più 8 a 4’ dalla sirena, è il segnale della resa per Valsesia, che perde e viene così risucchiata nel gruppone che, con 6 squadre in due punti, si gioca tre posti per i playoff.

Poco più che una formalità il successo della Sangiorgese sulla già retrocessa Libertas Livorno, 93 a 61 il finale, partita già chiusa nel primo quarto col parziale di 33 a 16, molto spazio ai giovani da una parte e dall’altra, in evidenza nelle fila labroniche, Marco Brunelli per Livorno con 14 punti. La Sangiorgese sale così a quota 30 con Empoli, Cecina e Valsesia, con cui si contenderà i posti per i playoff.

3 Secondi - numero XIV
Il video della vittoria a Oleggio