Cronache

Anche San Miniato si inchina alla capolista Piombino

Stefano Stefanini
01.04.2019

Nel solito clima da battaglia del Palafontevivo, Piombino non trema e porta via i due punti

Altra impresa del Basket Golfo, dopo il salotto buono del Mandela Forum di Firenze, cade sotto i colpi dei gialloblu, anche il fortino di coach Barsotti. Un campo che non vedeva sconfitte da dicembre e su cui era passate due sole squadre. Piombino dimostra di avere carattere da vendere, soffre per tutta la prima parte di gara, finendo anche sotto di 12, reagisce da grande squadra e ribalta e non molla nemmeno davanti al veemente forcing finale, di una mai doma San Miniato. Con questo successo Piombino,  a tre giornate dalla fine, è ancora capolista solitario e semmai ce ne fosse ancora  bisogno, dimostra di meritare appieno questa posizione. Una vittoria che da già la matematica certezza del terzo posto ai gialloblu, ora ad una sola vittoria dal secondo e che li tiene ancora in corsa per il primo. Battuto anche l’ultimo record che mancava a Fratto e compagni, quello delle vittorie in trasferta, con la quarta consecutiva.

Secondo copione Piombino comanda sotto le plance, segnando col 53% da due contro il 43% dei locali, ma soffre molto l’aggressività dei biancorossi e perde 17 palloni. In campo entrambi i giocatori in dubbio alla vigilia, Procacci e Lasagni, che partono in quintetto e saranno protagonisti di un ottima gara.

La partita parte nel segno dei padroni di casa, con Piombino che non riesce a mettere a punto la difesa , concedendo alcuni tiri puliti dalla distanza ai tiratori sanminiatesi  e poi non riuscendo ad arginare le penetrazioni dei giocatori di casa, sempre battuto sul primo passo nell’uno contro uno e con gli aiuti che arrivano sempre in ritardo. San Miniato come di consuetudine difende fortissimo e anche in attacco il Golfo fa fatica a costruire buone soluzioni e così dopo una serie di palle perse, si ritrova sotto di 8, con la bomba di Magini a 2’15’’ dalla prima sirena. Ma col canestro di Persico, uno dei pochi che riesce a trovare la retina, chiude a meno 6, sul 19 a 13. In avvio di quarto gli incursori biancorossi trovano ancora la strada aperta e riescono ad incrementare il vantaggio fino al più 10, Fratto e Procacci, la prima bomba di Mazzantini e Persico dai liberi, accorciano fino a meno 4 a 3’ dal riposo lungo. Nel finale di quarto, Magini dai liberi e Nasello fissano il più 9, 36 a 27. Alla ripresa San Miniato prova a gelare Piombino, con la bomba di Magini, per il più 12, ma nel tiro a bersaglio dalla distanza, rispondono Pedroni e Mazzantini, quest’ultimo con la sua terza dalla distanza, firma il meno 4 a 5’30’’ dal termine e insieme a  Fratto costruisce la parità per il Golfo a 1’52’’ dall’ultimo riposo. Preti con la seconda bomba nel quarto ricaccia indietro i gialloblu, che chiudono sul meno 4, 51 a 47. In avvio di quarto finale l’inerzia sembra andare verso gli uomini di coach Andreazza, Mazzantini accorcia, Bianchi ritrova la via del canestro da lontano e sorpassa e un Procacci con tanta voglia di essere nuovamente protagonista, firma il più 3.Una bomba di Nasello impatta nuovamente, ma Piombino si è sbloccata in attacco e trova, la via del canestro con Mazzantini, Fratto e Iardella e con la seconda bomba di Bianchi il più 11, a poco meno di 3’ dalla sirena. Sembra fatta, Piombino però ha speso molto e forse crede di aver già in saccoccia i due punti e come spesso , quando è sotto nel punteggio, San Miniato si affida al tiro dalla distanza, prima con Neri e poi  con Lasagni, meno due a 49’’ dal termine. Iardella,  non nella serata migliore al tiro, trova però il canestro più importante, con un arresto giravolta e tiro dalla media a 25’’ dal termine, ma Lasagni colpisce ancora da tre , dopo due rimbalzi offensivi, meno uno a 7’’ dalla sirena. Timeout Golfo e sulla rimessa successiva, fallo immediato su Iardella, dalla lunetta il capitano fa 1 su 2 e con 6 secondi sul cronometro,  San Miniato ha la palla della vittoria, ma Mazzucchelli sulla pressione della difesa piombinese, sbaglia lo scarico e fa scattare la festa sugli spalti, con gli ultras piombinesi  a trascinare il numeroso pubblico accorso dal promontorio e  “ forse chissà, succederà, ….. “  cantano sognando i supporters gialloblu.

Credit Agricole-Blukart San Miniato - Solbat Basket Golfo Piombino 70-72 (19-13, 17-14, 15-20, 19-25)

Credit Agricole-Blukart San Miniato: Jacopo Preti 12 (1/1, 2/6), Ferdinando Nasello 11 (4/8, 1/3), Michele Magini 11 (0/2, 2/4), Simone Lasagni 10 (0/3, 3/7), Matteo Neri 7 (2/5, 1/3), Carlo Trentin 6 (3/3, 0/1), Andrea Mazzucchelli 5 (2/7, 0/1), Alberto Benites 4 (2/3, 0/4), Stefano Capozio 4 (1/3, 0/1), Alberto Apuzzo 0 (0/0, 0/0), Federico Regoli 0 (0/0, 0/0), Ismael Ciano 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 16 - Rimbalzi: 35 11 + 24 (Matteo NeriStefano Capozio 6) - Assist: 17 (Michele Magini 9)

Solbat Basket Golfo Piombino: Edoardo Persico 15 (4/4, 0/1), Francesco Fratto 13 (3/9, 0/2), Saverio Mazzantini 13 (2/4, 3/5), Alessandro Procacci 10 (5/7, 0/2), Camillo Bianchi 9 (1/1, 2/3), Alessio Iardella 7 (3/8, 0/5), Edoardo Pedroni 5 (1/3, 1/3), Tommaso Molteni 0 (0/0, 0/0), Alessandro Riva 0 (0/0, 0/0), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/0), Nicola Carpitelli 0 (0/0, 0/0), Niccolò Pistolesi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 24 - Rimbalzi: 35 4 + 31 (Francesco Fratto 14) - Assist: 6 (Alessandro Procacci 2)

GLI ANTICIPI: Omegna aggancia Piombino
Le parole di coach Andreazza a caldo dopo la vittoria a San Miniato