Cronache

"LE ALTRE" Nei posticipi la Sangiorgese conquista la vetta

Stefano Stefanini
26.10.2018

Prova di personalità dei lombardi sul difficile campo di Empoli, Montecatini fatica ma vince

Impresa dei giovani ragazzi di coach Quilici, la Sangiorgese espugna Empoli per 64 a 63, dopo un avvio favorevole ai padroni di casa, che però non vanno oltre il più 5, da poco prima di metà secondo quarto in avanti sono gli ospiti a comandare la partita, salendo sul più 8, con Empoli che per 5’ a cavallo fra secondo e terzo quarto non andrà più a segno, si va al riposo lungo sul più 8 per gli ospiti 27 a 35. Nel terzo quarto Empoli si sblocca e recupera la parità con una bomba di Raffaelli a 2’ dal termine, il giovane play sarà come sempre uno dei migliori dei suoi, con 14 punti e 6 assiste nel quarto finale salgono anche a più 11 trascinati da Toso, 14 punti e 11 rimbalzi per il capitano dei draghi e dall’ex Scali, fino quando quest’ultimo, dopo un 3 su 5 da tre con 12 punti e 9 rimbalzi, si spenge, non la mette più dalla distanza e Empoli recupera fino alla parità. Empoli alza l’intensità in difesa e in attacco con Giannini (15 punti) e un ottimo Sesoldi aggancia la parità a 1’02’’ dal termine, il giovanissimo e bravo play Rota (7 punti, 8 rimbalzi di cui 5 offensivi e 5 assist) segna il nuovo più 2 a pochissimi secondi dal termine, timeout Empoli e in uscita Raffaelli risponde per le rime per la nuova parità. Stavolta a chiamare il timeout è la Sangio e alla ripresa Giannini commette fallo e Roveda, che mette il primo libero e da la vittoria ai suoi. Incredibile ma vero, la Sangiorgese è in testa da sola ed imbattuta nel campionato di serie B.

Partita molto equilibrata fra Montecatini e Alba, percentuali molto basse al tiro per entrambe, eccezion fatta per il tiro da tre degli uomini di coach Tonfoni, che nei momenti decisivi sposterà la partita dalla parte loro, in più riesce a rimediare ai molti errori offensivi con 16 rimbalzi in attacco. In difesa i termali riescono a limitare Dell’Agnello, che nonostante la doppia doppia (10 punti e 11 rimbalzi) fa solo 2 su 12 da due. I piemontesi recuperano Terenzi e Ielmini e dopo il 4 a 0 iniziale dei termali, conducono la gara a lungo, ma senza mai andare oltre il più 6, si va però al riposo lungo in parità, con una bomba di migliori da distanza siderale. Alba riparte avanti ancora anche nel terzo quarto e con un tiro dalla distanza di Terenzi e un libero di Dell’Agnello firmano il più 6, ma a girare la partita dalla parte dei padroni di casa arrivano due bombe consecutive da chi non ti aspetti, il lungo Maresca, all’ultimo riposo si va sul più 2 Montecatini. In avvio bomba di Bolis e un canestro di Galli danno il massimo vantaggio ai termali, più 7, con Alba che sulla pressione avversaria perde un pallone dietro l’altro (saranno 16 in totale), è l’allungo decisivo, i padroni di casa arrivano anche al più 9 e chiudono sul 75 a 69. Nelle fila dei toscani oltre il solito Migliori (19 punti), in evidenza Giorgi 13 punti e 10 rimbalzi e Moretti, con 13 e 13, con Meini che piazza un paio di bombe in momenti importanti e come lui fanno Maresca e Galli, con quest’ultimo che dà anche 4 assist. Per Alba bene Antonietti con 17 punti e Diana 13 punti e 3 assist.

 

Il video del derby
Gli highlights dei gialloblu in Cecina Basket vs Basket Golfo