Cronache

Gli anticipi: tutto secondo pronostico

Stefano Stefanini
11.01.2020

Pesanti stop per Lucca, Montecatini e Torrenova, risale Oleggio

Seconda sconfitta casalinga consecutiva di Lucca, in una partita dove San Miniato, nonostante la perdurante assenza di Caversazio, comanda dall’inizio alla fine. Lucca paga le molte palle perse, 20 e le bassissime percentuali al tiro, 35% da due, 25% da tre e 61% ai liberi, con ben 14 errori, percentuali che rendono inutile il dominio ai rimbalzi, 42 a 36 (con 15 offensivi). San Miniato in cui sta uscendo prepotentemente il giovane Tozzi, 20 punti per lui, con 7 su 10 da due e 2 su 2 da tre. Lucca insegue sempre, andando anche sul meno 18, nel secondo quarto, esprimendo il massimo sforzo nel terzo quarto dove risale fino a meno 2, ma a cavallo fra la fine del terzo e l’inizio del quarto un parziale di 10 a 0 per gli ospiti chiude il match.

Torrenova con l’inserimento di Cucco, ma senza disporre di capitan Gullo e Munastra, a Firenze regge solo per due quarti. Firenze è dominante sotto i tabelloni, 48 a 30 i rimbalzi (con 19 offensivi) e 50% contro 38% da due. Cuccarolo spadroneggia e ne fa 20 con 9 su 13 da due e 10 rimbalzi, Filippi 14 con 11 rimbalzi. Per Torrenova Boffelli il miglior marcatore, Cucco debutta con 12 punti.

Finisce dopo due gare la fiammata di Montecatini, che crolla ad Empoli, dopo un breve ma buon inizio dove Iannilli, almeno nella fase offensiva, incide molto, chiuderà con 14 punti e 7 su 8 da due, inutile il bel 4 su 5 di Tommei da tre, 14 anche per lui e la buona prova di Mercante, 13 punti. In difesa Montecatini fa acqua e Empoli imperversa portando 5 uomini in doppia cifra, su tutti Sesoldi con 20 punti, poi Giarelli 15, Raffaelli 14 Perin 13 e Caceres 10. Padroni di casa che stravincono anche ai rimbalzi, 40 a 31 e tirano benissimo, 58% da due, 35% da tre e 74% ai liberi.

Oleggio scaccia la crisi battendo Alessandria, ma gli ospiti se la giocano alla pari fino alla fine del terzo quarto. Ad inizio quarto finale dopo esser risaliti a meno uno, prendono un parziale di 11 a 0 che mette la parola fine all’incontro. Per Oleggio, che domina ai rimbalzi, 42 a 29, spiccano le prove di Testa e Giacomelli, rispettivamente 22 e 21 punti, per Alessandria si salva il solo Sperduto, che ne segna 23, con 5 su 9 da tre. Oleggio raggiunge Alessandria in classifica e gira a suo favore anche la differenza canestri.

GOLFO CON TANTA VOGLIA DI FARE UN'IMPRESA
LA CAPOLISTA SI INCHINA AI GIALLOBLU