Approfondimenti

Presentazione 11^ giornata:Turno favorevole alle prime quattro

Stefano Stefanini
01.12.2017

Nessun scontro diretto al vertice, le quattro che inseguono a quota 12 giocano tutte in trasferta

L’undicesima giornata inizia sabato alle 19.00 con la partita fra Robur Varese e Moncalieri, che inaspettatamente per quanto riguarda i varesini, è divenuto scontro salvezza,match a cui i biancorossi di casa si aggrappano per smuovere la classifica che li vede in compagnia di altre due squadre alla terzultima piazza, con soli 6 punti. Reduci da tre sconfitte consecutive, con una delle peggiori difese del campionato (76.8 di media), rischiano in caso di sconfitta di vedersi arrivare a ridosso anche la penultima della classifica, quel Moncalieri che domenica ha a lungo carezzato la vittoria ad Alba.

Il secondo e ultimo anticipo è fra la capolista Omegna e Empoli, i piemontesi arrivano dallo stop imposto alla loro corsa da Milano, Empoli da un successo eclatante contro una squadra di caratura superiore come Pavia, ma pur considerando questi ultimi risultati il pronostico è tutto dalla parte dei rossoverdi di casa, che hanno bisogno di incamerare i due punti in vista delle prossime due insidiose trasferte a Borgosesia e Pavia, per Empoli è la classica partita senza nulla da perdere, potrebbe essere un piccolo vantaggio.

Nel programma di domenica le inseguitrici di Omegna hanno impegni non impossibili, Milano che segue a due punti è impegnata a San Giorgio, unica incognita in un incontro fra due squadre di livello completamente diverso, è l’estremo bisogno di punti dei padroni di casa, sei sconfitte nelle ultime sette, dopo un avvio che aveva fatto sperare in ben altro campionato. Difficile comunque colmare il gap di qualità, esperienza e forza fisica che c’è nei confronti dei milanesi.

La Fiorentina, anche lei seduta sulla seconda piazza con Milano, gode dei favori del pronostico, ospitando la sorpresa del campionato, quell’Oleggio reduce da quattro vittorie consecutive, in piena zona playoff con 12 punti e capace di vincere tre volte su quattro in trasferta, oltretutto su campi non facili, come Montecatini, San Miniato e Borgosesia. Impegno quindi da non sottovalutare per gli uomini di coach Niccolai, ma quasi impossibile per quelli di coach Passera, fermare un attacco da 83.4 punti di media a partita è un impresa.

Pavia deve difendere il suo quarto posto, ma dopo la debacle di Empoli, trova un avversario non certo facile, quel Valsesia che oramai non sorprende più, ma è una solida realtà di questo campionato e che occupa la quinta piazza a soli due punti dai padroni di casa. Pavia conta sull’imbattibilità del Palaravizza e sulla voglia di riscatto dei suoi uomini migliori, che a Empoli hanno fatto una magra figura. Gli uomini di coach Bolignano arrivano a questo match in fiducia, con un bottino di tre successi nelle ultime tre uscite.

Dietro le quattro grandi, merita attenzione lo scontro playoff fra San Miniato e Piombino, i gialloblu, avanti di due sui pisani e al quinto posto in classifica, dovranno arrivare all’incontro col giusto approccio mentale, perché di fronte troveranno un San Miniato che arriva da due sconfitte, quella casalinga contro Oleggio e quella molto pesante a Montecatini, coach Barsotti non sarà sicuramente contento e spronerà i suoi alla ricerca di una vittoria per rimanere nelle zone buone della classifica. Piombino reduce dalla vittoria con la Sangiorgese, fatta di alti e bassi, deve ritrovare continuità di rendimento per portare a casa i due punti e affacciarsi alla grande al doppio impegno con Empoli e Oleggio casalingo, tutto nella prossima settimana.

Fra Cecina e Montecatini scontro fra due squadre con il morale agli opposti. Ospiti che hanno rilanciato le proprie ambizioni salendo a quota 12, con le due vittorie di San Giorgio e quella casalinga con San Miniato, arrivate dopo una sconfitta di misura in casa con Omegna, che è quasi una vittoria. La seconda miglior difesa del torneo(64.2) contro la seconda peggiore (77) di un Cecina che invece arriva da due sconfitte consecutive, che arrivano a cinque se si contano le ultime sei partite. I rossoblu con 8 punti sono ai margini della zona playout e quindi rischiano in caso di sconfitta di trovarsi invischiati in zona pericolo. In questo momento difficile coach Montemurro deve sperare di recuperare l’infortunato Gigena.

Chiude la giornata la sfida salvezza fra Libertas e Alba, per i livornesi quasi un ultima spiaggia, per Alba un occasione d’oro per allungare una serie positiva che le ha dato tre vittorie nelle ultime quattro e di allungare su quell’ultima posizione che prevede al retrocessione diretta. Livorno deve mettere tutto ciò che ha in questo momento per provare a battere una delle poche avversarie con cui, con l’attuale organico, può competere.

Basket Golfo Piombino - comunicato ufficiale
Gli anticipi: Omegna torna rullo compressore