Approfondimenti

I NOSTRI AVVERSARI DI DOMENICA "DOMODOSSOLA"

Stefano Stefanini
15.11.2018

Sette sconfitte e zero punti in classifica, Domodossola arriva così a Piombino

Situazione nerissima per il club piemontese, che paga pesantemente l’assenza di lunghi di ruolo, con D’Andrea che è fermo da inizio campionato e in settimana si è operato al ginocchio, Di Meco che, causa distorsione è fermo da due turni e starà fermo molto probabilmente altre due gare. Queste assenze fanno sì che la Domo sia la squadra che consente agli avversari il maggior numero di tiri nell’area (46) e con percentuali di realizzazione fra le più alte (54%), paga ovviamente anche ai rimbalzi, dove con 30.8 di media, supera la sola Virtus Siena. A cercare di mettere una toppa al problema, ci provano Zaharie (8.8 rimbalzi) e Avanzini (6.8), che pur avendo una buona fisicità, sono ali e non giocatori da centro area. La settimana passata la società ha preso l’ala grande classe 96 Klaudio Patani 197 cm per 102 kg, non schierato sabato per problemi di tesseramento, che ha militato tre anni ad Isernia in B con rendimento abbastanza stabile oltre ai 10 punti di media e con 6/7 rimbalzi, ma con due retrocessioni al passivo. Altra assenza pesante è stata quella di capitan Serroni, che dopo la prima di campionato è stato fermo fino a sabato scorso, dove è rientrato in campo contro Montecatini, ma lo ha lasciato poco oltre la metà gara per raggiunto limite di falli, tecnico ed espulsione, che gli è costata una giornata di squalifica (commutabile in sanzione economica).  Il capitano, insieme a Tommei, Tempestini e Zaharie, sono l’asse portante di questa squadra, nelle poche partite giocate ha segnato 13 punti di media col 45% da tre. Altro gran tiratore dalla distanza è Tommei, vecchia conoscenza del Golfo, sempre trovato da avversario in questi anni in B, in ripresa dopo un avvio non eccezionale, segna 13.4 punti col 29% da tre. Anche il play ex San Miniato Tempestini è giocatore notissimo ai gialloblu, per lui 10.4 punti di media col 30% da tre e 4.6 assist. L’ala di origini rumene Zaharie, oltre ai rimbalzi (4° migliore del girone), contribuisce con 10.9 punti di media. Nella pessima situazione della squadra di coach Valli, una nota lieta è il rendimento del giovane esterno Riccardo Ballabio, 10.9 punti all’attivo col 59% da due, 53% da tre e 77% ai liberi, non male nemmeno il classe 96 Avanzini coi suoi 9.3 di media e tanti rimbalzi. Rispetto alle stagioni a Viterbo, leggermente sottotono Riccardo Rovere, solo 6.9 punti all’attivo. La Domo è la seconda peggior difesa del torneo con 84 di media, in attacco va un pochino meglio con 71.9, frutto del 49% da due (fra quelle che tira di meno), del 30% da tre e del 79% ai liberi (migliore del girone, ma va in lunetta pochissime volte). Rotazioni limitate per coach Valli, causa anche delle assenze sopracitate, 4 giocatori con un impiego oltre i 30’ e con i giovani inseriti che giocano pochissimo (4 presenze per 13’ totali). Nei due precedenti, l’anno della retrocessione di Domodossola (arrivata ultima con 20 punti), Piombino vinse in entrambe le partite, ma sempre con punteggi molto bassi, 67 a 58 in casa e 62 a 57 fuori, di quella Domo è rimasto il solo Avanzini. In settimana la società ha confermato la fiducia a Coach Valli.

L'approfondimento sui nostri avversari

http://www.basketgolfopiombino.com/news/228016426502/presentazione-squadre-domodossola

Gli highlights dei gialloblu in Virtus Siena vs Basket Golfo
Presentazione 8à giornata: Spicca il derby Empoli San Miniato