Cronache

Basket Golfo batte Cecina e chiude bene la preseason

Stefano Stefanini
21.09.2019

I gialloblu escono bene dal doppio impegno nel Memorial Pellegrini, ora li aspetta Omegna

Il Basket Golfo onora fino alla fine il Memorial Pellegrini e nella finale per il terzo e quarto posto, in un derby che fa da aperitivo per quelli di campionato, batte Cecina 89 a 51. Partita che resta in bilico solo per poco più di un quarto, col primo terminato 20 a 16 per i gialloblu. Per Cecina, ancora assente Sabbatino, c’è il rientro di Salvadori, che però gioca pochissimo e come lui anche Banti, un Gay marcato benissimo dalla difesa piombinese e molto nervoso, non segna praticamente mai, stessa sorte per Pistillo, che si era distinto nelle precedenti partite. Nel secondo quarto le tre bombe di un Bianchi scatenato (6 missili nel match) e i canestri di un Riva (2 bombe anche per lui nel match), che in queste partite ce la mette tutta per non far rimpiangere l’assente Persico, affossano le speranze dei cecinesi, che trovano il canestro in pratica col solo Guaiana (24 punti e 5 bombe nel match), 46 a 33 al riposo lungo. Alla ripresa è ancora l’uomo di Pomarance ad affondare definitivamente Cecina, con altre tre bombe, rossoblu che escono dal match e subiscono un parziale di 30 a 8 nel quarto. Il quarto finale vede a lungo in campo anche i fratelli Mezzacapo e Carpitelli ed i giovani gialloblu si tolgono la soddisfazione di vincere il quarto finale per 13 a 10, da segnalare i 7 punti di Tommaso Mezzacapo e i primi due punti di Giovanni in prima squadra.

Tabellino Golfo: Procacci 10, Sodero 7, Mazzantini 7, Eliantonio 8, Riva 14, Bianchi 26, Mezzacapo T. 7, Mezzacapo G. 2, Carpitelli 2

Le parole di coach Andreazza dopo il match

“Concludiamo un campionato fatto di alti e bassi, soprattutto per i problemi fisici che ci hanno menomato, ma comunque concludiamo nel migliore dei modi, in maniera gagliarda, con una vittoria che però conta solo per il morale. Lo spirito dei ragazzi è sempre stato positivo in tutta la preparazione, ora abbiamo due giorni di riposo, per recuperare le energie, poi da martedì ci si tuffa in campionato, per preparare una partita difficilissima contro Omegna. Faremo di tutto per recuperare gli infortunati, perché è fondamentale che la squadra si alleni al completo. Dal punto di vista tecnico, proprio per quanto detto, siamo un po’ indietro, rispetto a quello che mi aspettavo a questo momento della preparazione, però i ragazzi hanno sempre dimostrato di aver la voglia di fare bene. Sarà un campionato durissimo, non bisognerà sottovalutare nessuno, anno passato abbiamo dimostrato con il lavoro, con la capacità di fare gruppo anche nei momenti di difficoltà, come una squadra possa, pur non essendo sulla carta una delle più forti, fare benissimo. Se saremo capaci di fare questo ci toglieremo delle soddisfazioni, perché il valore tecnico e morale di questo gruppo non si discute. Ora prepariamo Omegna, andremo la con umiltà, ma non saremo una vittima sacrificale, andremo là sabato e daremo il massimo di quello che avremo a disposizione, sapendo che è solo la prima delle tante battaglie che ci aspettano.”

Le parole di coach Andreazza dopo la sconfitta con San Miniato
TROFEO “Acqua Silva” Lucca Under 16 Femminile