Le altre

Presentazione 9à giornata: Pavia all'assalto delle grandi, Piombino a caccia di un impresa

Stefano Stefanini
17.11.2017

Impegno facile per la Fiorentina, San Miniato e Cecina in rampa di lancio

Tre gli anticipi del sabato, alle 19 vanno in campo Robur Varese e USE Empoli, entrambe reduci da una sconfitta, Varese ha perso a Oleggio, come sempre gli accade in trasferta, stavolta però non prendendo un imbarcata , ma lottando fino alla fine, in attesa del ritorno sul campo di Mercante e Vai, coach Vescovi pare intenzionato a dare molto spazio ai suoi interessanti under, Caruso(2001), Moretti e Trentini e in casa ha sempre vinto. Presupposto che non piace all’Empoli di coach Quilici, che di nuovo orfano di Stefano Potì, è stato sconfitto da Cecina, quinta debacle nelle ultime sei, anche coach Bassi da spazi importanti ai suoi under, con Antonini, Baparapè e su tutti Raffaelli (99) che gioca 23’ con 8.1 punti di media. Una sconfitta avrebbe un peso enorme per entrambe.

Moncalieri riprova a centrare un successo casalingo, dopo aver fallito, pur lottando, l’obiettivo con San Miniato nell’ultimo turno, ci prova contro Valsesia che ha interrotto un periodo con pochi punti ottenuti , battendo in casa la Sangiorgese. Gli ospiti hanno fatto fuori casa gli stessi punti che in casa, vincendo a Milano e Piombino. Valsesia cerca la vittoria per rimanere in zona playoff.

Chiude gli anticipi Omegna che, forte dell’imbattibilità, con otto successi consecutivi, ospita Piombino, in dubbio le presenze di Milani, Simoncelli e Torgano nelle fila locali e di Procacci in quelle degli ospiti. Nonostante le eventuali assenze, a cui Omegna è oramai abituata, pronostico tutto dalla parte dei rossoverdi nella sfida fra le due migliori difese del girone. Piombino oltre alla oramai dimostrata grinta e forza del gruppo, proverà anche ad affidarsi alla legge dei grandi numeri, prima o poi anche Omegna dovrà perdere.

Nei match della domenica occhi puntati su Pavia dove arriva la seconda in classifica, l’Urania Milano, che dopo lo scontro diretto con la Fiorentina cerca conferme per ambire alle primissime posizioni, Pavia che in casa per adesso conosce solo la parola vittoria e che ha perso l’ultima volta alla terza giornata. Di Bella e compagni dopo cinque successi consecutivi testeranno la loro possibilità di competere con le altre grandi del girone, dopo una pesante sconfitta a Firenze, dove però i pavesi avevano giocatori fuori condizione e amalgama ancora da trovare. Milano nel turno passato ha recuperato un giocatore che può fare la differenza in categoria, Paleari, non potendo però disporre di Laudoni, attuale miglior realizzatore del torneo. Se fossero entrambi in campo Milano potrebbe sfruttare oltre alle loro qualità, maggiori rotazioni per dar respiro a coloro che fino ad adesso hanno avuto minutaggi fra i più alti del girone. 

Scontro fra due squadre in buona salute a San Miniato, gli uomini di coach Barsotti arrivano da tre successi consecutivi , di cui due in trasferta, in casa hanno perso solo una volta con la Fiorentina e con 10 punti sono a ridosso del quarto posto. Oleggio reduce dalla vittoria a Vasesia, bissata in casa dal successo con Varese e con i suoi 8 punti in classifica è per ora fuori dalla zona playout e addirittura in zona playoff.

Montecatini cerca una vittoria per uscire da un tunnel che, dopo le tre vittorie nelle prime quattro e l’alta classifica, con tre sconfitte consecutive l’ha vista perdere molte posizioni. La Sangiorgese potrebbe non essere campo inespugnabile, viste le sconfitte con Moncalieri e Alba, che vanno a formare una striscia di quattro insuccessi nelle ultime cinque uscite per i draghi di coach Quilici, che adesso con sei punti in classifica debbono guardarsi più dietro che davanti.

Un Cecina rinfrancato dalla vittoria all’overtime a Empoli deve dare continuità ai suoi risultati, approfittando del turno casalingo contro la penultima del campionato, quel Pavia che, nonostante i soli 2 punti in classifica continua a vendere cara la pelle in tutte le partite, come dimostra l’ultima gara con Pavia. Una vittoria rilancerebbe gli uomini di coach campanella nelle zone alte della classifica, allontanando la zona playout.

Gara che non dovrebbe avere storia quella fra una Libertas Livorno in rottura prolungata e una Fiorentina che anche nella sconfitta con Milano ha dimostrato di essere una delle compagini più forti del torneo.

 

I numeri del Basket Golfo Piombino
Golfo, ad Omegna si passa con un'impresa