Approfondimenti

Stasera gara due delle semifinali

Stefano Stefanini
15.05.2018

Milano per tornare in parità, sugli altri campi da vedere chi riuscirà ad allungare una serie dal pronostico molto chiuso

Dopo il rocambolesco finale di gara uno, con molte polemiche per le decisioni arbitrali, clima rovente a Piacenza per gara due. Unica semifinale prevedibilmente equilibrata, non ha deluso le attese ed ora Milano deve provare a non ripetere l’avvio disastroso ed il finale, comunque non buono, di domenica, per cercare di trovare quel successo che potrebbe destabilizzare il vantaggio del fattore campo dei piacentini. Dovrà anche ritrovare l’apporto di Laudoni, uno dei migliori giocatori del torneo che ha chiuso con 6 punti e -2 di valutazione e Negri che ne ha segnati 4 con 1 di valutazione. I piacentini per non affidarsi ai soli lunghi, peraltro molto efficaci, dovranno ritrovare punti e percentuali al tiro migliori anche dagli esterni, visto che Maggio, Liberati e Stanic vengono da un 2 su 12 al tiro da tre, con soli 9 punti segnati.

Per gli altri incontri Cento, Firenze e Omegna, dopo il più 29, più 26 e più 25 di gara uno, lasciano pochissime speranze alle avversarie, organici nettamente superiori in lunghezza della panchina ed in qualità, rendono quasi impossibile sovvertire il pronostico.

A Piacenza e Omegna si gioca alle 20.30, a Firenze e Cento alle ore 21.00

Semifinali playoff: Tutte vittorie casalinghe
Nelle semifinali playoff domina il fattore campo