Cronache

Piombino nel terzo quarto travolge Pavia

Stefano Stefanini
21.10.2018

Ancora spettacolo al Palatenda, dopo la Fiorentina cade un altra delle favorite e adesso il derby con Cecina

Avvio con Crespi che davanti al suo ex pubblico vuol dimostrare quanto vale, in pratica tutto suo il 4 a 0 iniziale con un fallo subito, una stoppata a Persico e due rimbalzi, costringendo anche Persico al suo secondo fallo e all’uscita dopo 6’ di gioco. La difesa di Piombino ha un occhio di riguardo per il bomber Mascherpa, che alla fine dei primi due quarti avrà 9 punti a referto, ma c’è un Benedusi che pare averne vestito i panni, 16 punti nella prima metà, con 3 su 4 nelle bombe. Primi due quarti che viaggiano all’insegna dell’equilibrio, dopo lo 0 a 4 iniziale, nel finale Piombino, con una bomba di Mazzantini, raggiunge anche lui il più 4, ma due bombe di Mascherpa e Benedusi, fanno chiudere il primo quarto avanti di uno Pavia 22 a 23. Piombino non riesce a difendere come vorrebbe, ma è bravo in questi primi due quarti, a giocare bene in attacco, nonostante il pressing a tutto campo degli avversari. Nel secondo quarto parte bene Pavia, che rimedia molti falli e inizialmente concretizza il nuovo più 4 con i liberi, ma le penetrazioni di Procacci tagliano la difesa pavese come il burro e con i suoi canestri ed una bomba di Riva, su assist di Iardella Piombino torna avanti, ma ancora una bomba di Mascherpa e Di Bella riportano di nuovo a più 4 gli ospiti. E’ ancora una bomba, stavolta di Bianchi, farà 3 su 4 nel match, a riportare avanti i gialloblu, ma Benedusi sembra inarrestabile, bomba e liberi a segno, a cui però rispondono Pedroni e Fratto per il 40 pari al riposo. Nel terzo quarto la svolta del match, Piombino alza notevolmente l’intensità difensiva ed inizia a correre in attacco, dopo il 2 pari iniziale, firmato da Mascherpa, i gialloblu di coach Andreazza volano, con Persico in campo, dopo tanta panchina per i falli ad inizio match, con Fratto e Bianchi in grande serata, per Pavia è notte fonda, un parziale nel quarto di 30 a 5 la dice tutta. Un Piombino che riesce ad essere anche altamente spettacolare ed efficace, così come nei primi due quarti con la Fiorentina, Pavia paga probabilmente le scarse rotazioni, Iannilli assente e Manuelli che non si è allenato e gioca solo 9’ e la zone press fatta fino a quel momento, per far tenere bassi i ritmi ai padroni di casa ed esce definitivamente dal match. Il quarto finale dove Piombino tocca anche il più 27 è solo accademia e festa per i tifosi, si dà spazio ai più giovani, le marcature dei gialloblu si allentano e Mascherpa ne approfitta per segnare 13 punti dei suoi 26 in quest’ultimo quarto, punti che servono solo a non affondare ulteriormente, infatti l’incontro finirà sul più 22 per Piombino, 97 a 75. In una grande prestazione di squadra, Piombino tira col 60% da due, col 57% da tre e con l’85% ai liberi, prende 36 rimbalzi contro i 28 degli ospiti e perde solo 10 palloni nel match, non si può però non sottolineare la prestazione di Fratto, 24 punti con 8 su 11 da due, 2 su 2 da tre e 2 su 2 ai liberi, 4 falli subiti, 8 rimbalzi, 1 recuperata e 4 assist per 37 di valutazione.

I tabellini

Solbat Basket Golfo Piombino - Winterass Omnia Basket Pavia 97-75 (22-23, 18-17, 30-5, 27-30)

Solbat Basket Golfo Piombino: Francesco Fratto 24 (8/11, 2/2), Camillo Bianchi 16 (2/4, 3/4), Edoardo Persico 14 (5/11, 0/1), Saverio Mazzantini 10 (1/1, 2/3), Alessio Iardella 10 (4/5, 0/2), Alessandro Procacci 9 (2/4, 1/2), Edoardo Pedroni 9 (3/5, 1/1), Alessandro Riva 3 (0/1, 1/2), Tommaso Molteni 2 (0/0, 0/0), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/0), Niccolò Pistolesi 0 (0/0, 0/0), Nicola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 20 - Rimbalzi: 33 5 + 28 (Francesco FrattoEdoardo Persico 8) - Assist: 15 (Francesco FrattoAlessandro Procacci 4)

Winterass Omnia Basket Pavia: Giulio Mascherpa 26 (3/7, 5/7), Nicolò Benedusi 23 (2/6, 4/6), Alessandro Spatti 12 (3/5, 1/4), Riccardo Crespi 10 (4/7, 0/0), Fabio Di bella 2 (1/5, 0/3), Filippo Fazioli 2 (1/3, 0/2), Angelo Guaccio 0 (0/0, 0/3), Daniele Manuelli 0 (0/1, 0/0), Tommaso Visigalli 0 (0/0, 0/0), Matteo Ciocca 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 23 - Rimbalzi: 25 7 + 18 (Giulio MascherpaRiccardo Crespi 6) - Assist: 8 (Giulio Mascherpa 5)

"GLI ANTICIPI" Inizia la corsa al comando di Omegna
Intervista a caldo a coach Andreazza dopo la vittoria con Pavia