Approfondimenti

Al via i playoff

Stefano Stefanini
28.04.2018

Saranno le tre big del nostro girone ad aprire i quarti dei playoff sabato, quarto molto equilibrato fra Crema e Piombino

Alle 20.45 fischio d’inizio a Milano, con l’Urania che affronta nel derby lombardo Lecco. I milanesi arrivano dalla sconfitta indolore in casa contro Cecina, giunta dopo quattro vittorie consecutive con cui hanno consolidato il terzo posto, quella con Cecina è stata la terza sconfitta casalinga in campionato, ai playoff i milanesi negli ultimi anni contano i quarti nel 2014/15 e una semifinale nel 2015/56. Lecco arriva invece con una striscia negativa di  quattro sconfitte nelle ultime sei, complici anche le assenze per infortuni, nell’ultima di campionato hanno recuperato Morgillo, ma erano sempre assenti Maccaferri e Spera, fuori casa ha vinto sei partite, due semifinali ed un quarto negli ultimi tre anni.

Alle 21 in campo Omegna e Fiorentina, la capolista del girone A ospita Desio. Buono il finale di campionato per i lombardi con quattro vittorie nelle ultime sei, cinque invece le vittorie in trasferta, prima volta ai playoff, negli ultimi anni mai sopra il decimo posto. Omegna, imbattuta in casa con 78 punti segnati di media e meno di 60 subiti, è la netta favorita, dopo la finale persa anno passato con Orzinuovi punta decisa al ritorno in A2.

La Fiorentina invece ospita i Tigers Forlì, i romagnoli nel finale di campionato hanno frenato bruscamente, dopo le sei vittorie consecutive fra la sesta e l’undicesima di ritorno, tre sconfitte di fila e la vittoria salva settimo posto con la rivale Desio, fuori casa ha vinto cinque volte, playoff raggiunti al primo anno di B. Fiorentina imbattuta in casa e lanciatissima, otto vittorie consecutive nel finale di campionato, attacco travolgente da oltre 82 punti di media, anno passato fermata in semifinale da Orzinuovi.

Domenica alle 18 le altre gare, la schiacciasassi del girone B, Cento, ospita la Sangiorgese. Solo un miracolo sportivo può dare il successo ai draghi di coach Quilici, arrivati in extremis ai playoff, grazie a tre successi casalinghi nelle ultime sei gare, sei successi esterni per lei e una sola volta ai playoff nel 2013/14, uscendo ai quarti. Per Cento questo dovrebbe essere l’anno buono, a cacci della promozione da molti anni, quest’anno ha dominato il girone con sole quattro sconfitte, non fermandosi nemmeno a primo posto acquisito, infatti ha vinto tutte e cinque le ultime gare, in casa ha perso solo una volta, sempre in finale playoff negli ultimi due anni, anno passato sconfitta da Bergamo.

La seconda classificata del girone B Piacenza ospita invece Cecina. I rossoblu di coach Montemurro sono una mina vagante, infatti arrivano da settimi ai playoff, ma nel girone di ritorno hanno un passo da primi posti, infatti hanno raccolto undici vittoire, di cui cinque consecutive nel finale della regular season, sei i successi esterni e una semifinale ed un finale playoff, persa contro la Mens Sana nelle ultime stagioni. Piacenza in casa ha perso una sola volta e arriva da quattro vittorie nelle ultime sei, da due anni si ferma sempre alle semifinali.

Vicenza invece ospita il Valsesia. I piemontesi di coach Bolignano non arrivano in grandissima forma, hanno infatti perso quattro delle ultime sei partite, però fuori casa hanno ottenuto ben 7 vittorie, sempre ai playoff nei quattro anni di B, vantano anche una semifinale nel 2015/16. Vicenza arriva invece caricata da cinque successi nelle ultime sei gare, in casa ne ha perse quattro, ma quasi tutti scontri diretti con le prime della classifica, per lei solo un quarto di finale nel 2015/16.

Montecatini ospita il Faenza di super Venucci, miglior giocatore della B anche quest’anno. Montecatini ha vinto quattro delle ultime sei partite di campionato e in casa ha perso solo 3 volte, seconda volta ai playoff, anno passato uscì subito ai quarti. Faenza è al secondo anno consecutivo che chiude al quinto posto, la scorsa stagione anche lei uscì ai quarti, nelle ultime sei quattro vittorie e due sconfitte.

Crema ospita Piombino. Due squadre che arrivano ai playoff nel momento meno brillante del loro campionato, Crema due vittorie nelle ultime sei e Piombino una soltanto. Crema perde molto in casa, sei sconfitte e Piombino non vince molto fuori, sei vittorie. Per i lombardi terza partecipazione consecutiva ai playoff, ma sempre uscita ai quarti, Piombino terza non consecutiva e come lei mai oltre i quarti.

Ma la prima gara cronologicamente sarà Robur Varese contro Olimpo Alba, alle ore 19 infatti scendono di nuovo in campo, a distanza di una settimana dalla sfida in campionato, le due compagini che si giocano questa finale su tre gare per la permanenza in serie B. Ovviamente favorito Varese per la possibilità di giocare l’eventuale gara tre in casa.

L’altro scontro playout, si giocherà invece martedì primo maggio, fra Oleggio e Moncalieri, coi novaresi nettamente favoriti, infatti hanno chiuso la regular season con 24 punti, mentre Moncalieri con soli 8.

Conosciamo i nostri avversari ai playoff "Pallacanestro Crema"
Domani alle 18 al Palacremonesi iniziano i playoff dei giallobllù