Cronache

Più Cecina meno Piombino

Stefano Stefanini
25.10.2018

Cecina si aggiudica meritatamente il tredicesimo derby della costa tirrenica, per 73 a 67

Più bravi e aggressivi in difesa, come dimostrano le 17 palle perse di Piombino e le bassissime percentuali dall’area dei gialloblu (38% da due) e con più qualità in attacco, dove, dopo una prima parte di gara a punteggio bassissimo e uno 0 su 6 da tre, hanno trovato proprio in quest’arma la chiave vincente del match e con Gaye, Biancani, Gigena e Forti in grandissima serata, nel seguito del match, ne mettono 11 su 19 (58%). Piombino subisce la pressione difensiva degli avversari, perdendo lucidità in attacco, non concretizzando così un netto dominio ai rimbalzi (42 a 31), con 8 rimbalzi offensivi già nei primi due quarti. Le marcature asfissianti dei cecinesi rallentano la circolazione di palla dei piombinesi, che trovano pochi buoni tiri anche dal perimetro, unico a trovare qualche soluzione è Procacci attaccando la difesa in velocità.

Piombino parte con un quintetto atipico, con Bazzano al posto di Pedroni, il giovane prodotto piombinese, ben debutta assolvendo il suo compito, che era quello di limitare il bravissimo e quasi coetaneo Marco Mennella. Dopo 13’ a punteggi bassissimi, sul 12 a 11 per gli ospiti, Gaye trova dall’angolo un paio di bei canestri che sbloccano i rossoblu di casa, più 5 Cecina, Piombino reagisce a questo primo mini allungo, con Pedroni che su una delle poche distrazioni della difesa cecinese, piedi a terra risponde alle bombe di Gaye e due canestri di Procacci, in penetrazione ed in transizione, Piombino torna così avanti di uno. Che sia una serata no lo si vede dalla bomba del giovane Barontini che quasi dall’angolo centra la retina con l’aiuto della tabella, la terza bomba consecutiva di Gaye riallarga il divario, apre il suo tabellino anche Biancani, che sarà autore di canestri di pregevolissima fattura ed è proprio l’ex Piombino a sigillare il più 9 con una bomba allo scadere, 32 a 23. Ancora i suoi canestro portano Cecina a più 10 ad inizio terzo quarto, uno dei rari canestri da sotto di Persico e ancora Procacci riportano Piombino a meno 4, ma nel momento della rimonta, ancora le palle perse impediscono l’aggancio. Nel finale di quarto Piombino si aggrappa a un Iardella che, dopo aver perso alcuni palloni malamente, si riscatta con una bomba e un tiro da due, che riportano i suoi a meno 3, ma per Cecina arriva il momento di Forti, che risponde con la stessa moneta a Iardella e riporta i suoi sul più 8 all’ultimo riposo, 51 a 43. L’ultimo parziale si apre con il quarto missile di Gaye, Piombino prova a reagire con la prima soluzione vincente dalla distanza di Fratto, ma Cecina è oramai in fiducia e con le bombe di Forti e Gigena si porta a più 14, l’italo argentino, ben controllato nei primi due quarti, in questo finale contribuisce a frustrare i tentativi di rimonta dei piombinesi, con un'altra bomba, un bellissimo canestro con un paio di cambi di direzione, battendo Fratto, canestro con cui firma il più 17 a 3’ dal termine. Il finale serve solo a Piombino per ridurre sensibilmente la differenza canestri con i canestri di Iardella e Bianchi (2 bombe) che sono gli ultimi ad arrendersi. Finisce con i tifosi locali giustamente in festa, Cecina che torna in posizioni più tranquille della classifica e Piombino che conferma di avere due facce, quella brillantissima in casa e quella per adesso pessima in trasferta, dove ieri non può accampare nemmeno il mancato sostegno del pubblico, con i tifosi piombinesi accorsi in massa come sempre nell’impianto cecinese. Ora testa bassa a lavorare per Montecatini, partita da non fallire assolutamente dopo questo insuccesso e poi altro esame difficilissimo sul terribile campo di Vigevano, Piombino deve assolutamente crescere nel rendimento fuori casa, se vuole puntare a qualcosa di più.

Basket Cecina - Solbat Basket Golfo Piombino 73-67 (8-8, 24-15, 19-20, 22-24)
Basket Cecina: Sam Gaye serigne 17 (2/5, 4/6), Mario alberto Gigena 14 (4/6, 2/2), Francesco Forti 12 (2/6, 2/7), Giuliano Biancani 12 (2/5, 2/5), Leonardo Salvadori 7 (2/5, 0/2), Marco Mennella 4 (2/2, 0/1), Andrea Spera 4 (2/10, 0/1), Andrea Barontini 3 (0/0, 1/1), Michael Del monte 0 (0/0, 0/0), Anoir Filahi 0 (0/0, 0/0), Filippo Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Andrea Bianco 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 13 - Rimbalzi: 29 7 + 22 (Sam Gaye serigne 7) - Assist: 12 (Francesco Forti 5)
Solbat Basket Golfo Piombino: Alessandro Procacci 15 (6/12, 0/1), Alessio Iardella 13 (3/4, 1/3), Francesco Fratto 10 (1/4, 1/5), Edoardo Persico 10 (2/8, 0/0), Camillo Bianchi 8 (0/2, 2/3), Saverio Mazzantini 6 (3/7, 0/3), Edoardo Pedroni 5 (0/1, 1/3), Yuri Bazzano 0 (0/1, 0/0), Alessandro Riva 0 (0/0, 0/0), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Tommaso Molteni 0 (0/0, 0/0), Nicola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 27 - Rimbalzi: 38 10 + 28 (Francesco Fratto 11) - Assist: 8 (Edoardo Pedroni 3)
Ci siamo, è super derby fra Cecina e Piombino
"LE ALTRE" Cade Omegna a Firenze