Cronache

A Domodossola gara sospesa

Stefano Stefanini
24.02.2019

Nella trasferta più impegnativa dell’anno, accade veramente di tutto

Prima la rottura del canestro nel riscaldamento, che faceva iniziare la partita con mezzora di ritardo, poi un guasto al tabellone elettronico con altro stop del gioco ed infine a causa di uno sversamento di olio sul parquet, a un minuto circa dalla fine del secondo quarto, alla sospensione definitiva della gara, da parte degli arbitri, per l’impossibilità di garantire l’incolumità dei giocatori. Il secondo quarto era stato comunque concluso, con Molteni che scivolava malamente davanti alla panchina dei padroni di casa e con il punteggio di 26 a 40 per il Basket Golfo. Nell’intervallo si provava a rimuovere l’olio dal parquet, ma senza risultato. Ora la decisione spetta al giudice sportivo, se ripetere il match o assegnare lo 0 a 20 a tavolino.

La partita sembrava ben indirizzata per il Basket Golfo che sotto le plance detta legge, in avvio con Persico e poi con Fratto, autore di 17 punti con 8 su 10 da due e 7 rimbalzi e con un Molteni autore di due quarti di grande qualità con 7 punti segnati, compresa una bomba su assist di Iardella, 4 rimbalzi e 3 assist. Per Domodossola l’unico giocatore a creare problemi a Piombino era stato D’Andrea, 11 punti a segno per lui. Nel primo quarto Piombino allunga sul più 6, con i canestri in apertura di Persico e Pedroni e la bomba di Mazzantini, verso la metà del quarto. Dall’altra parte Zaharie prova a tenere in partita i suoi, ma commette due falli dopo soli 5’ e dopo il secondo arriva anche il tecnico per le proteste, Ballabio è ben francobollato dalla difesa gialloblu e non incide. Qualche palla persa di troppo non permette ai ragazzi di coach Andreazza di allungare in modo deciso, ma nel finale tre centri consecutivi di Fratto, fissano il 18 a 10. In avvio di secondo, Marzullo e D’Andrea, accorciano fino a meno 4, ma continua lo show di Fratto, che in 2 minuti mette a segno altri 6 punti, la bomba di Molteni dà il più 8 a 3’’ dal termine. Zaharie appena rientrato in campo commette il quarto fallo e mentre esce con un calcio rompe una borsa, da cui fuoriuscirà l’olio in questione, gli arbitri gli fischiano il secondo tecnico e quindi lo espellono dal campo. Iardella dalla lunetta fa 4 su 4 e il quarto si chiude sul 26 a 40.

Ora non resta che attendere il giudizio del giudice sportivo, che dovrebbe arrivare nella giornata di martedì.

Con i risultati delle altre squadre, in caso di vittoria, Piombino manterrebbe il primo posto con due punti su Omegna e San Miniato e 4 su Firenze, le quinte, con la sconfitta di Alba, si troverebbero a 8 punti di distanza.

GLI ANTICIPI: Oleggio allarga la zona playout
LE ALTRE: Colpo grosso di Montecatini a Firenze