Approfondimenti

La situazione del girone B

Stefano Stefanini
03.04.2019

Analizziamo l’attuale classifica e il calendario delle possibili avversarie che troveremo ai playoff

Al comando troviamo una lanciatissima Orzinuovi, squadra che ha cambiato moltissimo e ha un po’ faticato a trovare il passo, ma che ora ha conquistato la vetta, con 5 vittorie consecutive. Ha un calendario difficile  nel finale(immagine a sinistra il calendario delle ultiem tre giornate, in maiuscolo le partite casalinghe), ma visto la condizione, il doppio successo contro Cesena e i 4 punti di vantaggio su Milano, battuta 68 a 63 all’andata (che incontrerà nel prossimo turno), potrebbe farcela. A contendergli il primato Cesena, squadra costruita per la promozione in A2, che ha quasi sempre condotto la classifica, ma spesso protagonista di sconfitte inattese, dalla sua ha un calendario abbastanza facile in questo finale. Milano, squadra dalle grandissime individualità e molto esperta, che insieme a Orzinuovi è quella che sta finendo meglio questa fase regolare, per lei 4 vittorie nelle ultime, ribaltando il meno 5 dell’andata, nello scontro diretto, potrebbe provare l’aggancio e quindi il sorpasso in volata.

Dalla corsa per i primissimi posti sembrano tagliate fuori Padova e Faenza, che probabilmente lotteranno solo per una piazza fra le prime quattro. Entrambe in calo in questo finale di stagione, 1 vittoria su 5 per Padova e 2 per Faenza, con quest’ultima che parrebbe avere un calendario più agevole, ma Padova è in vantaggio nello scontro diretto.

Cremona per i punti che ha potrebbe ancora lottare anche lei per un posto fra le 4, ma ha un calendario molto difficile, che la mette addirittura a rischio nei confronti delle squadre che la seguono. Fra queste San Vendemiano che, nonostante il calo che l’ha vista raccogliere solo una vittoria nelle ultime 5, ha un calendario abbastanza agevole, attenzione però alle parità, perché è spesso svantaggiata negli scontri diretti. Con lei a 28 punti c’è Bernareggio, in discreta salute, 3 vittorie nelle ultime 5 e anche lei con un buon calendario e molte situazioni di vantaggio negli scontri diretti.

Molto difficile il rientro nelle prime otto di qualcuna di quelle a quota 26, Lecco, Vicenza e Olginate, hanno tutte un calendario abbastanza difficile, con 2 trasferte ed una sola gara casalinga e quindi occorrerebbe un’impresa, o un crollo inaspettato di quelle davanti per vederle entrare nei playoff. Debbono però fare attenzione a non perdere posizioni, perché i playout sono a soli 2 punti.

Ad occupare attualmente la prima piazza dei playoff è Ozzano, che per la matematica potrebbe ancora lottare per i playoff, ma solo per quella, obiettivo più reale per gli emiliani, agganciare, o superare, una di quelle davanti per evitare i playout. Per Reggio Emilia con 4 punti dalla zona salvezza diretta, oramai non resta che pensare ai playout.

Crema e Lugo in pratica non hanno più obiettivi in questo finale di stagione, quattordicesima o quindicesima poco cambia, visto l’equilibrio di valori di quelle che la precedono e che quindi troveranno ai playout.

Per Desio manca solo la matematica alla retrocessione.

I tabelloni dei playoff se il campionato fosse finito oggi

 

Le possibili avversarie del girone B ai playoff: " SAN VENDEMIANO"
Intervista al top scorer di San Miniato, Saverio Mazzantini