Approfondimenti

Coach Andreazza presenta il match delle 18:00 contro la Sangiorgese

Daniele Perini
26.11.2017

Una domenica cruciale nel cammino del Basket Golfo Piombino. Dopo un sabato ricco di anticipi, Piombino trova in casa la Sangiorgese, alle 18:00 al Palatenda. Valsesia ed il Golfo restano schiacciate in classifica dopo la vittoria di Empoli, che li raggiunge, e quelle di Montecatini ed Oleggio che la staccano.

I gialloblù, al netto di Procacci, arrivano da una roboante sconfitta contro la capolista Omegna, così commentata da coach Andreazza: “Domenica scorsa abbiamo sbagliato l’approccio alla gara, il primo quarto si è chiuso su un 21-17 che racconta di ritmi che non avremo mai potuto tenere per tutta la partita. In trasferta dovremo sempre provare a limitare il gioco degli altri per poi poter dire la nostra. Non è successo questo ad Omegna, siamo stati fin da subito troppo concentrati sulla fase offensiva e alla prima vera spallata, siamo sprofondati sul -14 perdendo il contatto con la partita. Anche nel finale poi abbiamo avuto una reazione ma la partita era irrecuperabile e di nuovo, siamo calati.
Dobbiamo ripartire subito a difendere come abbiamo sempre dimostrato di saper fare e rialzare subito la testa.”

Andreazza ha poi presentato il match di domenica raccontando di una Sangiorgese che sta giocando una buona pallacanestro lontana da casa, più che tra le proprie mura. “Hanno un quintetto di buon livello e giovani che completano bene il roster. Il loro rendimento è altalenante e hanno saputo lasciare punti preziosi contro Alba e Moncalieri. Dobbiamo aggredirli con il giusto spirito e saper difendere i loro esterni. Quindi duri fin da subito in difesa e torniamo a giocare più basandoci sulla nostra metà campo.
Dobbiamo fare i conti con l’infortunio di Ale (Procacci), che in settimana ha svolto lavoro differenziato con Gianluca Frolli, il nostro preparatore atletico ed è monitorato da Giacomo Giannelli, il fisioterapista.
Domenica valuteremo tutti insieme le condizioni della caviglia e sceglieremo insieme cosa fare.
L’importante sarà ritrovare il giusto approccio e la giusta mentalità.”

La Sangiorgese arriva da due sconfitte e la voglia di fare la propria partita. Si affideranno sicuramente ai loro esterni titolari Tassinari, Falconi ed Antonietti capaci di segnare più dieci punti di media. Si unisco-no a loro anche l’ala “Seba” Bianchi, ex di Omegna e Cento, con i suoi 12 punti ed i lunghi, il livornese classe ’96, Lenti, il ’98 Dushi e Toso, al terzo anno con i draghi lombardi.

Squadra che segna 70 punti a partita e che può impensierire Piombino anche da altre l’arco anche se, in termini percentuali, il Golfo fino ad ora è stata molto più precisa.
Una partita interessante in vista di un dicembre molto duro. Nell’ordine, in venti giorni, San Miniato, Empoli, Oleggio, Milano e Montecatini. L’infrasettimanale di Empoli e le sfide contro Oleggio e Monte-catini si disputeranno al Palatenda.

L'anticipo del venerdì: Montecatini facile su San Miniato
Milano stoppa Omegna, pesante crollo di Pavia