Cronache

"LE ALTRE" Omegna sola in vetta

Stefano Stefanini
31.12.2018

Risale Pavia, mettendo in crisi Montecatini, soffre ma vince Vigevano, Alba affossa Cecina

Omegna asfalta Domodossola, 103 a 70 e torna capolista solitaria, assicurandosi anche la partecipazione alle final eight di Coppa Italia. Partita chiusa subito nel primo quarto, Domo resiste 4’ a distanza aggancio, poi i padroni di casa dilagano, 39 punti nel primo quarto e più 24. Nel tiro al bersaglio, Santiago Bruno fa 19 punti con 5 su 6 da tre, Grande e Balanzoni con 18, Samoggia 16, Cantone 12, con 4 su 4 da tre e 7 assist, Arrigoni 10, 9 rimbalzi e 5 assist. Per Domo top scorer Rovere con 18 punti.

Una squadra alle stelle, Alba, quinto successo consecutivo e quinto posto in solitaria e una squadra che non riesce più a ripartire,Cecina, alla decima sconfitta consecutiva, penultima due punti sopra l’ultima e a 8 punti dalla zona salvezza. Cecina con Russo in panchina recupera Spera, che giocherà un buon match, segnando 11 punti, con 8 rimbalzi e 4 recuperate e prova anche a rischierare Gigena, ma giocherà solo 5’. I rossoblu continuano a soffrire ai rimbalzi (31 a 38) e sotto le plance subiscono la maggiore fisicità di Dell’Agnello, 12 punti e 13 rimbalzi, Antonietti, 15 punti con 7 su 8 da due e Tarditi, 13 punti, con Alba che segna col 63% da due. Parte avanti Cecina, ma le bombe di Pollone (11 punti, 2 su 3) chiudono subito il mini breck, con Alba che già sale fino a più 9. Nel secondo quarto allungo immediato dei piemontesi, una bomba di Danna (nella foto) ,17 punti e 5 assist per lui, firma il più 16, al riposo sarà più 12, 43 a 31. Trascinata da Salvadori (11 punti) e Gaye (14), nel terzo Cecina risale fino a meno 3, chiudendo il quarto sul 60 a 56. Ma nel quarto finale si scatena Antonietti che porta i suoi fino al più 13, partita chiusa, Cecina non rientra più nel match e finisce 82 a 73.

Fatica molto più del previsto Vigevano per battere la Virtus Siena, 84 a 76 il finale di una partita che ha visto i toscani comandare il match fino al minuto 22, raggiungendo anche il più 9 a 2’ dal riposo lungo. Siena come detto a lungo in partita. nonostante una evidente inferiorità nel pitturato, Vigevano segnerà col 66% da due e prenderà 36 rimbalzi contro i 26 degli ospiti. Siena ritrova il miglior Imbrò, che segna 18 punti, ben spalleggiato da Pucci con 13, Olleia e Simeoli con 12, il tutto sotto la regia di Maccaferri (7 assist). Nel finale di secondo quarto Vigevano torna sotto con i canestri di Panzini (7 assist), chiudendo il quarto a meno tre, 42 a 45. Ad inizio terzo, dopo il meno uno di Benzoni, 17 punti per lui nel match, due centri di Simeoli riportano Siena a più 5, ma qui arriva un pesante breck da parte dei padroni di casa, 10 a 0 chiuso da Verri (nella foto), mvp del match con 21 punti e 8 rimbalzi. Con una bomba Benzoni porta i suoi sul più 8, Siena però non tracolla e mantiene le distanze fino al meno 4 di inizio terzo, ma non riuscirà ad andare oltre, Verri, Benzoni ed un buon Petrosino (9 punti e 8 rimbalzi), la tengono a distanza e Vigevano si aggiudica i due punti che la fanno salire al sesto posto della classifica. Per Siena buoni segnali in vista del girone di ritorno.

Prosegue il momento no di Montecatini, in casa contro Pavia, arriva la quarta sconfitta consecutiva, 78 a 85 il finale. Giorgi non è ancora al meglio, giocherà solo 6’, Migliori viene francobollato e annullato dalla difesa pavese, solo 3 punti con un 1 su 10 dal campo, capitan Meini prova a vestirne i panni con buoni risultati, 14 punti e 4 assist, Moretti oramai abbonato alla doppia doppia fa 13 punti e 11 rimbalzi, il lungo Maresca sorprende con un 3 su 7 da tre e 16 punti, gli stessi di Bolis che si conferma come uno dei migliori di Montecatini in questa fase negativa, ma tutto ciò non basta ad evitare la sconfitta. Spatti (nella foto) e Iannilli spadroneggiano nell’area dei termali (59% da due), l’ex Oleggio segna 18 punti con 9 su 13 da due, il lungo romano fa 4 su 4 da sotto, buone anche le prove di un recuperato Di Bella (12 punti), che si procura molti falli e concretizza con un 10 su 10 ai liberi, Mascherpa pur non tirando benissimo fa 20 punti e Torgano inizia ad entrare neglischemi di coach Baldiraghi, segna 10 punti con 2 su 4 da tre e raccoglie 11 rimbalzi. Pavia conduce fin dall’inizio, primo quarto però senza allunghi, nel secondo invece sale fino a più 8, chiudendolo sul 35 a 42. Avvio di terzo a suon di bombe, Mascherpa, Meini, Benedusi, Galli e ancora Mascherpa per il più 10 per gli ospiti, svantaggio che però i termali riescono a ricucire, chiudendo il quarto sotto di soli due punti 56 a 58. Bolis ad inizio quarto finale firma la parità, Maresca dopo 2’ con una bomba, il più uno, ma due bombe di Torgano respingono i padroni di casa, per il più 7 Pavia. Maresca riporta i suoi per due volte a meno 3, ma i liberi di Di Bella e i canestri di Torgano, decisivo in questo finale, danno a Pavia i due punti, riagganciando Montecatini e la zona salvezza.

Il video della vittoria a San Giorgio
"UN FINALE CON I BOTTI !!!" Gli highlights dei gialloblu in Sangiorgese vs Basket Golfo