Flash

Basket Golfo impegnato nel Torneo di Cesena

Stefano Stefanini
13.09.2018

Nel fine settimana il Basket Golfo disputa il torneo di Cesena, un torneo, che oltre ai gialloblu, vede la partecipazione di Faenza, Cesena e Orzinuovi, tre fra le migliori squadre del girone B .

Un test sicuramente probante per i giovani di coach Andreazza, ancora assente Iardella, in dubbio Mazzantini per un leggero infortunio in allenamento, la truppa piombinese dovrà moltiplicare le energie per provare a tenere testa a cotanti avversari, sempre tenendo conto che, pur essendo un torneo, il punteggio ed il risultato ha una valenza limitata, ma è un'altra tappa di avvicinamento alle gare dove valgono i due punti. Il Golfo incontrerà sabato alle ore 19.00 Faenza, mentre l'altra semifinale vedrà affrontarsi Orzinuovi e Cesena, le finali si disputeranno domenica.

Un occhiata alle nostre avversarie:

Faenza ha un reparto di esterni molto temibile, con ottimi tiratori, dal grande ex Mattia Venucci, 15 punti col 44% da tre nella passata stagione, a Marco Petrucci arrivato da Montecatini dove segnava 11.5 punti col 43% dalla distanza, ai giovani Carlo Fumagalli (96) play arrivato da Desio con in dote 13.9 punti di media, alla guardia Flavio Gay (98) reduce da un’esperienza a Barcellona, in Sicilia, con 9.9 punti a referto e col 34% da tre, al giovane promettentissimo Mattia Zampa (99) nazionale under 20 e a Giulio Casagrande, l’ex Don Bosco Livorno, tornato in serie B dopo anni giocati in C per poter studiare e laurearsi. Sotto canestro i biancoverdi si affidano all’eclettico Chiappelli capace di segnare 11.4 punti con 8 rimbalzi, all’esperto Silimbani e al classe 97 Daniele Costanzelli, 206 cm proveniente dall’esperienze in panchina con Fortitudo Bologna e Mantova in A2. Anno passato Faenza è arrivata quinta in campionato.

Cesena che conferma tutti i migliori, tutti uomini andati in doppia cifra nel 2017/18, il play Matteo Battisti (10.1 col 39% da tre e 4.3 assist), l’esperta guardia Antonio De Fabritiis (11.6 e 34%), Francesco Papa ala grande (11.6, 59% da due, 32% da tre e 7.8 rimbalzi), il centrone Michael Sacchettini (205 cm per 102 kg, 13.5 punti col 61% da due e 5.6 rimbalzi). A questi aggiunge due giocatori con enorme esperienza, David Brkic ala grande campione d’Italia con la Virtus Bologna e nazionale azzurro (nel 2017/18 8.3 punti in A2) e Andrea Raschi, guardia/ala di 201 cm alla soglia dei 40, con una carriera intera nelle categorie superiori, in arrivo da Ravenna. Con loro arrivano da Crema, Andrea Dagnello (15.2 punti col 33% da tre) e il promettente Massimiliano Ferraro ala grande dalle mani molto buone (37% da tre), chiude il roster Emanuele Trapani, classe 99, ma già in doppia cifra in B con la Stella Azzurra Roma due anni fa. Anno passato settimo posto per i cesenati.

Rivoluzione invece ad Orzinuovi dopo la retrocessione dalla A2, via tutti, nuovo allenatore Salieri in arrivo da Crema e una squadra giovanissima, ma con molto talento. Con se, da Crema, il coach porta la guardia Michele Peroni, 11.9 punti di media nella passata stagione, che insieme a Mirco Turel, arrivato da Cagliari in A2 (5.9 punti) e Vincenzo Pipitone ala/centro in arrivo da Scafati (A2), con 24 anni sono i più vecchi della squadra. Tra tanti talenti spiccano Andrea Tassinari play ex San Giorgio (14.7 punti) e il centro Lorenzo Galmarini reduce da una stagione a Montecatini con 12 punti (55% da due) e 8 rimbalzi. A completare l’organico, Giacomo Siberna, ala che a Olginate ha segnato 12.7 punti, col 61% da due , prendendo 5.9 rimbalzi, Tommaso Bianchi eclettica ala che giocava a Crema nel 2017/18, Marco Timperi guardia/ala reduce da due stagioni a Mantova in A2, Lazar Kekovic guardia ala classe 99 di 205 cm, che a Vicenza ha tirato col 46% da tre e l’ala Lorenzo Varaschin del 98 nell’ultima stagione a Matera.

Presentazioni squadre: Nuova Pallacanestro Vigevano
Un buon Piombino cede solo nel finale al Faenza