Le altre

Presentazione 23^ giornata: Scontri al vertice

Stefano Stefanini
16.02.2018

Le prime quattro si scontrano fra di loro, Piombino prova ad approfittarne, dietro altri scontri diretti per la zona bassa playoff

Un Omegna(40) incerottata, sabato alle 21, ospita un Montecatini (30) ferito dalla sconfitta di misura ad Oleggio, nelle fila rossoverdi mancheranno Simoncelli e Dip, ma pare che anche alcuni dei termali siano alle prese con problemi fisici. Omegna però si fa forte della sua imbattibilità casalinga e dell’abitudine a dover fare a meno di un paio di titolari ogni partita, non può rischiare di perdere, considerando che la domenica successiva avrà un altro difficile confronto, in trasferta a Piombino e con due sconfitte potrebbe mettere a rischio il primo posto. Si confrontano le due migliori difese del torneo,  con 61 Omegna e 67.3 di Montecatini.

Palcoscenico di giornata, domenica alle 21, al big match fra Fiorentina (34)e Milano (34), sfida fra le seconde in classifica, all’andata vinse di 5 l’Urania, quasi una finale per il secondo posto, con Milano che potrebbe andare sul due a zero negli scontri diretti, mentre Firenze punta al sorpasso e anche a ribaltare la differenza canestri. Qui invece si affrontano i due migliori attacchi del campionato, viola con 82.4 e ospiti con 78.9.

Piombino (30)potrebbe stare seduto sulla riva del fiume ad aspettare chi passa di quelle davanti, ma deve stare attento alle bucce di banana, la Libertas (0)sulle sue pagine chiama a raccolta i suoi, per quella che definisce l’ultima spiaggia per proseguire la rincorsa ai playout. Molto dipenderà dal Basket Golfo, se la concentrazione sarà quella del match vinto con la Fiorentina, non ci sarà nulla da fare per Chiacig e compagni, se la tensione calasse i rischi ci sarebbero, perché Livorno seppur a sprazzi ha offerto buone prestazioni in questo ultimo periodo.

Dietro sfida molto interessante fra Sangiorgese (24)e Valsesia (26), per gli uomini di coach Quilici la vittoria è l’unico risultato possibile, con un calendario che poi diverrà difficilissimo con le trasferte di Montecatini, Milano, Pavia e Firenze, fallire il successo nelle gare casalinghe vorrebbe dire abbandonare, o quasi le speranze playoff. Per Valsesia meno ansia in virtù dei due punti di vantaggio, ma il rischio è di vedersi allontanare in modo quasi irreversibile quelle davanti. All’andata la Sangiorgese perse 64 a 60.

Pavia (22)cerca due punti per non perdere il treno playoff al quale è agganciata per un soffio, ospitando Alba (12), i cuneesi con Boffelli ko (fermo un mese), Maino che ha lasciato la squadra e staccati di 8 dalla zona salvezza, oramai giocano un campionato a due con Varese, per la 14à posizione che consentirebbe il vantaggio del fattore campo ai playout. Pavia sarà ancora senza Infanti, ma ha recuperato appieno Di Bella e Samoggia.

Cecina (22)proverà a rimanere agganciata a Pavia, cercando di battere al Palapoggetti l’Empoli (20). Si sfidano due squadre in un ottimo momento, arrivano entrambe da tre vittorie consecutive. Sono solo due i punti di vantaggio dei livornesi sui fiorentini, all’andata fini con la vittoria di Cecina di un solo punto dopo un overtime. Impresa difficile per Empoli che fuori ha vinto solo con le ultime quattro della classifica, ma che con un impresa a Cecina potrebbe tornare in zona playoff.

Un Varese (12) che non è più nemmeno capace di vincere in casa, quattro sconfitte nelle ultime uscite al Pala ABC, ospita nella prima partita del sabato, alle 19, un Oleggio (20) rilanciato dalla vittoria su Montecatini, ma gli uomini di coach Passera, attualmente in zona playout,  hanno perso il loro smalto da trasferta, nelle ultime quattro anche per loro zero punti. Varese deve cercare punti per approfittare del calendario e delle difficoltà di Alba per sorpassarla in classifica.

Per San Miniato (20)occasione di ripartire dopo le due sconfitte con Cecina in casa e quella di Empoli, ospitando un Moncalieri (6)che oramai si guarda solo alle spalle e che probabilmente focalizzerà il suo campionato sulle tre sfide consecutive con Alba, Varese e Libertas alla ripresa della sosta per la Coppa Italia. 

3 Secondi - numero XIV
Gli anticipi: Troppo forte Omegna