Approfondimenti

Al Palatenda contro Moncalieri alle 18, Andreazza: "Vogliamo sentire ancora il calore dei nostri tifosi"

Daniele Perini
28.01.2018

“Veniamo da un’altra settimana difficile per la nostra serie di infortuni ed acciacchi vari ma ormai si sa che non è né una scusa né una cosa per la quale la squadra si preoccupa o si rilassa.
Ci siamo allenati bene, soprattutto nel fine settimana, abbiamo preparato la partita con la nostra consueta attenzione e con partecipazione da parte dei ragazzi che sanno quanto questa partita sia importante. Lo è perché giochiamo in casa e perché è una squadra viva, che si allena e che cresce. Non è più la stessa squadra del girone di andata, hanno inserito un playmaker di esperienza e di grande qualità come Merletto e questo ci fa capire che non affrontiamo di certo una squadra rassegnata o una squadra materasso. Per contro sappiamo che la loro giovane età e la loro esuberanza possono portare qualche volta a vittorie importanti come l’ultima contro Oleggio, buona squadra che è stata sotto per quaranta minuti, ma anche a sbalzi di inesperienza che significano sconfitte importanti come in casa con Montecatini o in trasferta a Milano, peraltro senza Merletto. Per questo in settimana abbiamo messo l’attenzione su queste cose qua, sull’importanza di dare il 100% tutti quanti; avremo bisogno, visto che abbiamo qualche giocatore non al massimo della forma, dell’impegno di tutti, proprio tutti. In più avremo ancora un’altra volta bisogno del calore del nostro pubblico; l’ultima partita in casa è stata il derby con Cecina che ha lasciato sicuramente a tutti grande entusiasmo e sappiamo che, a livello di appeal, la partita con Moncalieri possa essere inferiore a Cecina ma noi abbiamo bisogno del supporto del nostro pubblico proprio per mantenere vivo il sogno playoff e per provare a portare a casa un’altra vittoria davanti ai nostri tifosi, che se lo meritano.”

Domenica di basket introdotta da coach Marco Andreazza che presenta la sfida di questo fine settimana.
Al Palatenda alle 18 troveremo una squadra vivace e giovane che non sta disputando un campionato da ricordare. Al momento penultima a solo tre vittorie ma ha dimostrato spesso un bel carattere e come si è visto nella partita con Oleggio citata da Andreazza, sta crescendo. Merletto, con il suo ritorno a Moncalieri di inizio dicembre, ha accelerato il processo di crescita con quel pizzico di esperienza che serviva ed il sistema è giusto. Una squadra giovane e molto interessante anche sotto il punto di vista geografico visto che molti ragazzi sono della zona e prodotti del ramificato vivaio torinese.

Piombino dalla sua ritrova il suo pubblico e la Marea, tutti ancora gasati dalla striscia positiva e dalla vittoria con Cecina. Malgrado i malanni e gli infortuni, reggono la concentrazione e la voglia di non sprecare quanto fatto fin qua. La possibilità di portarsi un passo più vicini alla speranza playoff c’è e l’opportunità è troppo buona per non essere sfruttata. Tuttavia ci sarà da festeggiare in ogni caso, in quanto è prevista la consegna dei premi assegnati dalla LNP al giovane Edoardo Fontana. Il ’98 pugliese, reduce da una doppia-doppia straordinaria da 19 punti e 15 rimbalzi (miglior giovane di giornata ai rimbalzi in serie B) in casa Varese, riceverà il regalo marchiato Adidas ed il premio di “miglior under della serie B del mese di dicembre”.

La partita di oggi, in caso di vittoria, pareggerebbe - come segnalato da Stefano Stefanini - il record assoluto di vittorie casalinghe consecutive del Golfo 2014/15. 7 vittorie per impaciare e provare il sorpasso nel prossimo impegno al Palatenda, mercoledì 7 febbraio alle 21. Stefano Stefanini ha poi fatto un’altra ricerca statistica, approfondita grazie alla sua costante dedizione nei confronti del rapporto statistico portato avanti con grande accuratezza, tutta dedicata al protagonista di giornata, il miglior under del mese di dicembre: il nostro numero 41. 

“È il miglior realizzatore della squadra con 12 punti di media e ciò dipende anche dal suo alto minutaggio. Partito dai 29’ minuti di media dell’inizio stagione, ora ne gioca 33’ di media. Dominatore sotto i tabelloni e principalmente in difesa dove, con 7.1 rimbalzi di media partita, è secondo solo a Paleari dell’Urania Milano. Buona media anche negli assist con 3.3 a partita.
Quando Edoardo è in campo il risultato è spesso a noi favorevole, infatti risulta essere il migliore della squadra nel plus/minus, davanti per poco a Procacci e Iardella. Secondo miglior under per punti realizzati dietro Turini (12.5), a cui è davanti, e quindi migliore in assoluto, in valutazione (15° assoluto nel girone). Valutazione sui 40’ esplosa al confronto di quanto fatto a Bottegone nel 2016/17 (da 11.6 a 18.7).”

Presentazione 19^ giornata: Sfida al vertice fra Fiorentina e Omegna
3 Secondi - numero VII