Cronache

Resoconto ottava giornata

Stefano Stefanini
11.11.2019

Rocambolesca vittoria di Palermo, Cecina è sempre più Gay, crolla Montecatini

Piombino con la sconfitta in casa con Firenze si stacca dalle prime, Omegna, Firenze e San Miniato per adesso le più forti.

 Palermo la spunta dopo un overtime contro Alba, con un buzzer beater da prima di metà campo del giovanissimo Zini. Mancano 2 secondi e 6 decimi alla fine Rossi va in lunetta per Alba sul più uno, segna il primo e volutamente sbaglia il secondo, per bruciare i secondi rimanenti al rimbalzo e non consentire a Palermo una rimessa in attacco, ma il palermitano conquista il rimbalzo e dopo pochi metri di corsa scaglia il pallone e centra la retina. Alba getta al vento una partita che aveva a lungo dominato, con vantaggi anche di più 15, dominata ai rimbalzi, 48 a 40 e con un Terenzi da 24 punti. Ai soli 3 punti pesantissimi di Zini, Palermo aggiunge i suoi espertissimi, Di Viccaro 19 punti, 5 su 10 da tre, Di Marco 16 con 3 su 5 da tre e 4 assist e Duranti e Lombardo con 14 e 13 punti. Palermo mantiene l’imbattibilità casalinga e scala la classifica, Alba stop che ferisce solo per il modo in cui è arrivato.

San Miniato devastante, Montecatini preoccupante. La squadra di coach Tonfoni tocca il fondo, solo 37 punti segnati 38% da due, 5% da tre e 30 rimbalzi contro i 52 dei padroni di casa. Anche se ancora non ha giocato il nuovo arrivato Tommei, troppo poco per giustificare una simile debacle. Barsotti fa giocare anche i ragazzini e su tutti spiccano i 25 punti di Carpanzano, con 7 su 8 da tre. San Miniato vola e si mantiene a ridosso delle prime, Montecatini settimo stop consecutivo.

Cecina e Gay continuano la loro marcia, ancora un quasi trentello del classe 98, 29 punti, con 6 su 10 da tre, 6 rimbalzi, 3 recuperate e 6 assist. Locali che ritrovano anche il miglior Salvadori, 15 punti e 7 assist e il play Sabbatino, recuperato dai problemi fisici, 12 punti e 3 assist. Cecina domina ai rimbalzi, 40 a 30 con 12 di Banti e in attacco spreca solo dai liberi (57%), piazzando un 61% da due e 41% da tre. Oleggio trova sbocchi solo dalla distanza, 15 su 33, Pilotti e Benzoni sprecano molto, 11 punti entrambi, ma con un 6 su 23 dal campo. Il solo Grugnetti non sbaglia nulla, segnando 23 punti con 5 su 6 da tre e 8 assist, bene anche Giacomelli con 15 e Testa con 14, ma dalla panchina non arriva nulla. Cecina vola a quota 10 in classifica, Oleggio resta nelle zone basse della classifica.

Per il Golfo non basta il carattere contro Firenze
Il video di Golfo vs Firenze