Approfondimenti

La finestra sul girone B

Stefano Stefanini
08.01.2020

Fuga a tre, a sei punti le prime inseguitrici, gran lotta per le ultime piazze playoff

Nel girone B, che ricordiamo incrocerà il girone A ai playoff, tre squadre allungano in modo deciso staccando le altre.

Bernareggio vola, nelle ultime 5 gare ha raccolto solo vittorie, superando in classifica Padova e San Vendemiano che la precedevano alla decima giornata. La capolista ha perso due sole partite in campionato, è imbattuta in casa, dove è devastante, per lei uno scarto medio di oltre 15 punti a partita per il miglior attacco del campionato con 76.8 di media. Squadra che sull’ossatura dello scorso anno, Laudoni, miglior realizzatore con 16.8, Todeschini (11.2) e Baldini (10.8), ha inserito tre nuovi, l’esperto tiratore Daniele Quartieri (12.3) e due giovani che gli stanno dando un ottimo apporto, il centro classe 99 Baye Modiu Diouf, 23’,10.8 punti e 8.1 rimbalzi e Patrick Gatti classe 2001, 24’ in campo (6.3). Con questi innesti è passata dal nono posto della scorsa stagione al primo di questa.

Padova nelle ultime 5, ha perso i derby con San Vendemiano, sconfitta che gli è costata la non partecipazione alle finali di Coppa Italia e quello con Mestre. Miglior difesa del campionato con 64.1, affida le soluzioni offensive al solito Michele Ferrari, quasi 17 punti di media e alla coppia di lunghi Ivan Morgillo e Corrado Bianconi, con oltre 11 punti a testa. Staccata di due punti da Bernareggio, ma con la stessa media inglese, avendo giocato una partita in più fuori casa.

San Vendemiano come Padova ha perso 2 delle ultime 5, contro Pavia e Olginate in trasferta. Costruisce gran parte delle sue fortune in casa, infatti insieme alla capolista è l’unico campo imbattuto del girone. Porta quattro giocatori in doppia cifra, l’ex San Miniato Jacopo Preti con 12.6, il lungo Jacopo Vedovato 10.9, La guardia tiratrice Antonello Ricci 10.5 e il play Andrea Tassinari con 10.

Nel gruppetto a quota 18, si ferma Pavia dopo una serie di 6 vittorie consecutive, subendo la sconfitta negli ultimi due turni, in casa nel sentitissimo derby con Vigevano, dopo un supplementare e a Bernareggio. Il bomber è il nostro ex Mattia Venucci, con 17.1. Fermo per infortunio Tourè e tagliato Mirco Gloria per far posto all’ex Cesena, Michael Sacchettini.

Frena anche Monfalcone, dopo una gran prima parte di campionato, arrivano 3 sconfitte consecutive, a Bernareggio, in casa con Piadena e a Mestre. Il bomber è il play Alessandro Scutiero con 14 di media, seguito dalla guardia Giulio Casagrande con 13.5 e dal lungo Andrea Colli e il play under Matteo Schina con 11.9, quest’ultimo è un classe 2001.

Mantiene invece una buona andatura Lecco, che nelle ultime 4 gare ha vinto 3 volte, perdendo solo con Bernareggio, 2 delle quali anche in trasferta, a Piadena e Crema. Tre realizzatori di razza danno corpo al suo fatturato offensivo, Juan Marcos Casini con 14.4, Giacomo Bloise con 13.4 e Giulio Mascherpa con 13.1.

A quota 16 un Vigevano che sembrava lanciatissimo, dopo 4 vittorie su 5 gare, battendo fra le altre anche Bernareggio e Pavia, cade a sorpresa nell’ultima gara, in casa contro la Sangiorgese, in un Palabasletta che non è più roccaforte inespugnabile, come negli anni passati, infatti i gialloneri sono già alla terza sconfitta davanti ai lor tifosi. Giacomo Dell’Agnello si conferma sui livelli di Alba, con 16.1 punti di media, seguono Andrea Mazzucchelli con 11.4, il lungo Giacomo Filippini con 10.9 e capitan Patrizio Verri con 10.7.

L’ultima piazza playoff è per adesso occupata dal Piadena, ma con 3 sconfitte nelle ultime 4 gare, si vede incalzare a 2 punti, da molte altre squadre. Da due squadre in salute, una Sangio in crescita di condizione, che ha vinto 3 delle ultime 4 gare e dal redivivo Mestre, che dopo l’avvio disastroso con 7 sconfitte di fila, nella seconda metà del girone d’andata, ha messo in cascina 12 punti, con 2 sole sconfitte, vincendo a Lecco, Vigevano e con Padova e Monfalcone. Chiudono il quartetto in nona posizione, due squadre potenzialmente molto buone, ma che continuano in un campionato con alti e bassi, Cremona e Vicenza.

Gli highlights dei gialloblu in Basket Golfo vs Alba
I prossimi avversari "Fulgor Omegna"