Cronache

"GLI ANTICIPI": Empoli risale

Stefano Stefanini
13.01.2019

Valsesia perde in volata a Empoli, Oleggio rifiata contro Domo 

Due punti di differenza che pesano molto fra Empoli e Valsesia, i locali vincono 71 a 69 e avvicinano si agganciano alla zona playoff, gli ospiti restano a quota 14 e potrebbero essere agganciati dalle squadre che occupano la zona playout, operazione già effettuata da Oleggio, con Montecatini e Pavia impegnate in casa oggi che potrebbero aggregarsi. Prima parte della gara molto equilibrata, 19 a 17 il primo quarto, nel secondo allungo empolese nel finale, fino al più 9 e al 41 a 34 al riposo. Per Empoli con Giarelli che non è devastante come al solito (8 punti e 9 rimbalzi) e Sesoldi in giornata decisamente negativa, sarà Giannini (12 punti) insieme alle seconde linee a prendersi il ruolo di protagonista, Stefanini farà doppia doppia (10 punti e 10 rimbalzi) con anche 3 assist, Corbinelli segnerà 13 punti, tirando però moltissimo e non bene da tre (3 su 13), Perin oltre a tamponare in difesa segnerà 11 punti, insomma una prova di squadra. Valsesia soffre nell’area empolese e spreca molto, 13 su 40 da due, anche il migliore dei suoi lunghi pur autore di una buona prestazione, 10 punti e 14 rimbalzi, non va oltre un 4 su 12. Poco gioco di squadra, come dimostrano i soli 9 assist, con Cernivani che prova a caricarsi il peso offensivo sulle sue spalle, segnando 22 punti ma con un misero 2 su 9 dalla distanza. Due bombe di Quartuccio in avvio di terzo riaprono subito il match, Empoli sempre avanti e nel finale allunga sul più 11, a 5’ dalla fine. Valsesia non si arrende e con Glori a e Panzieri si riporta a meno 4 a 37’’ dalla sirena, sul fallo sistematico Raffaelli non sbaglia dalla lunetta, Quartuccio con una bomba riporta i suoi a meno 3, ma sull’ultimo fallo ancora Raffaelli fa 2 su 2 dalla lunetta e chiude il match.

Oleggio non perde l’occasione e batte Domodossola 90 a 72, tornando a respirare aria di salvezza diretta. La Domo nonostante l’ingresso del nuovo play Simone Manzo, classe 98 in arrivo da Scauri, non è quasi mai in partita, a metà primo quarto Oleggio prende il comando e non lo mollerà più e dopo il meno 4 a metà secondo, Domo starà sempre a distanza da doppia cifra, toccherà anche il meno 26 nel quarto finale. La maggior fisicità di Oleggio fa la differenza, nelle soluzioni dalla breve distanza, i padroni di casa segnano col 57% e gli ospiti col 37%. Oleggio porta sei giocatori in doppia cifra, Marusic in testa con 18 punti (6 su 8 da due), Parravicini con 15 punti e 4 assist, Il solito Pilotti con 15 (3 su 3 da tre), Valentini con 13, 9 rimbalzi e 5 assist, Hidalgo con 13 e 4 assist e Gallazzi con 10. Per Domodossola Rovere (4 su 6 da tre) e Zaharie 12, Ballabio e Di Meco (8 rimbalzi) 10, buona la prova del nuovo arrivato Manzo con 9 punti e 3 assist e di Avanzini con un 3 su 3 dalla distanza.

FEBBRE GIALLOBLU
Piombino, espugna in rimonta Firenze e vola al secondo posto