Cronache

LE ALTRE: Colpaccio della Sangiorgese

Stefano Stefanini
28.01.2019

Volano al quinto posto i draghi di coach Quilici, blitz di Varese a Montecatini

Nella partita più interessante del 18° turno la Sangiorgese espugna Alba per 84 a 78 bissando il successo dell’andata. Nel primo quarto Bocconcelli, con due bombe, da il primo allungo alla Sangio, ma Dell’Agnello e Danna guidano il breck dei padroni di casa, 13 a 0 e più 7 in avvio secondo per Alba. Secondo quarto che però torna a favorire gli ospiti, le bombe di Cozzoli, Bocconcelli, Di Ianni e Parlato propiziano il parziale di 27 a 17, al riposo si va sul 34 a 39. Cozzoli e Rota nel terzo quarto sono i protagonisti dell’allungo per il più 10 degli ospiti. In avvio di quarto, complice un tecnico, la Sangio si vede riavvicinare fino a meno uno, ma la risposta c’è e Alba pur tornando più volte a meno 3 non varca quella soglia e perde l’incontro. Ospiti micidiali da 3 con 10 su 18, Bocconcelli fa 4 su 4 e 15 punti, il piccolo “atomino”Rota (nella foto) ne fa 15 con 2 su 4 e 5 assist e Cozzoli 16 punti con 2 su 3. Per Alba brilla Danna con 24 punti, il solito Dell’Agnello con 18 punti e 10 rimbalzi, Ielmini con 14 e 3 su 7 da tre, bravo anche Coltro con 10 punti, 8 rimbalzi e 4 assist, ma dietro non c’è altro, per una prova più di squadra della Sangiorgese.

Facile successo della Fiorentina sulla Virtus Siena, 102 a 66. Con l’innesto del nuovo arrivato Mohamed Tourè e senza Banti febbricitante, i viola strapazzano Siena 32 a 14 il primo quarto e partita già finita, per i padroni di casa si segnalano gli score di Vico, 21 punti, Bianconi 19, Iattoni e Bastone 14. Per Siena il top scorer è Nepi con 14. La fiorentina rosicchia due punti ad Omegna, a cui mercoledì farà visita.

Risale Varese che espunga Montecatini per 66 a 63, dopo essere stato sempre sotto fino ai minuti finali. Gli ospiti recuperano Ferrarese e i padroni di casa si affidano dopo la partenza di migliori ad un eccezionale Moretti, segnerà 15 punti e prenderà 17 rimbalzi, ma non saranno sufficienti per dare i due punti ai termali. Varese con rotazioni ridottissime, si affida a Mercante (nella foto), 21 punti per lui, Planezio e Ferarese (14 e 10), ma dopo un buon avvio, più 6 subisce la rimonta ed il sorpasso dei padroni di casa, che a metà secondo volano sul più 13. Reazione Varese con Mercante che riporta i suoi a meno 6, ma Meini, bomba e tiro da due riallunga, per il più 9 a metà gara, che diventa più 11 ad inizio terzo, dove i termali contengono il rientro dei varesini spinti dalla coppia Mercante Planezio e chiudono avanti di 5. In avvio di quarto finale, con Galli e Moretti Montecatini torna a più 7, ma Varese risale fino all’aggancio e con una bomba di Ferrarese a 57’’ dalla sirena sorpassa. Finale con molti errori ai liberi e i termali che con Galli e Moretti tirano due volte per la parità, fallendole. Importante vittoria per Varese che resta nelle prime otto e ottava sconfitta nelle ultime 9 per Montecatini, che ora è in piena zona playout.

San Miniato senza Mazzucchelli, vince in rimonta su Valsesia, 91 a 78 e riaggancia Piombino al terzo posto. Partita rocambolesca, con gli ospiti che dominano i primi due quarti, chiusi avanti per 47 a 32, attacco e difesa perfetti per gli uomini di coach Bolignano. Valsesia bombarda dalla distanza con un 9 su 17 nei primi due quarti, con Cernivani (chiuderà con 26 punti e 4 su 6), Criconia (21 e 4 su 5), Ambrosetti (2 su 3) e Quartuccio. Coach Barsotti, negli spogliatoi, riesce però a riorganizzare difensivamente i suoi e chiude la porta ai tiratori piemontesi che nei secondi due quarti tireranno solo 8 volte, con 3 centri. Da sotto Valsesia non riesce ad incidere come dalla distanza, con Pisoni assente, Gloria segnerà solo 7, e Panzieri 5, sale invece vertiginosamente l’attacco dei padroni di casa che dopo 6’ del terzo già riagganciano i fuggitivi, con le bombe di Preti nella foto), autore di una prova super con 27 punti, 5 su 6 da due e 4 su 7 da tre ed i canestri di Benites e Nasello, il primo che dirige benissimo la squadra, al posto di Mazzucchelli, dando ai suoi 6 assist e il secondo che segnerà 21 punti. Valsesia travolta da un parziale di 32 a 14, prova a reagire e ritrova nel quarto finale due bombe che la portano a meno 3 a 6’ dal termine, ma le bombe di Magini e Neri tolgono ogni speranza agli ospiti che ora si ritrovano in zona playout.

Cecina mette in cassaforte la seconda vittoria consecutiva, battendo, non senza faticare, Domodossola 83 a 76. I rossoblu tornano così a meno 4 dalla tredicesima piazza, che potrebbe valere il vantaggio del fattore campo ai playout, ma non accorciano sula salvezza diretta che rimane a 6 punti. Si conferma inserimento importantissimo quello di Cicchetti, il lungo ex Leonis Roma, segna 20 punti anche questa volta con 10 rimbalzi, 4 recuperi e 3 assist. Il reparto lunghi cecinese comanda, con anche Salvadori(nella foto) che ne segna 22, con 13 rimbalzi e 8 assist, il tutto sotto la regia di Forti che distribuisce 7 assist (con 11 punti). Cecina ipoteca la vittoria con un primo quarto da 29 a 16, nel secondo dopo che i domensi recuperano fino al meno 5, va a fasi alterne, risalendo a più 10 e poi chiudendo sul più 6. Nel terzo ancora più 11 e recupero a più 6 degli ospiti, con Rovere e Di Meco, i migliori dei piemontesi, con 15 e 14 punti rispettivamente, ma Salvadori rispinge i suoi fino al più 15. Nel finale Domo si affida al trio da tre ma non riesce mai a risalire oltre il meno 7.

Il video di Pavia
Gli highlights dei gialloblu in Omnia Pavia vs Basket Golfo