Approfondimenti

Fiorentina accorcia su Omegna e Piombino a soli due punti dal quarto posto

Stefano Stefanini
26.11.2017

Situazione che si fa critica per Varese, Sangiorgese e Cecina, Valsesia affianca i gialloblu

Fiorentina continua la sua marcia trionfale in casa, battendo Varese alla quinta sconfitta su altrettante trasferte.  81 a 66 il punteggio finale di una gara condotta da inizio alla fine dai viola, che finalizzano con Genovese, 24 punti e Grande 19 per lui il lavoro di costruzione di Berti, che gli serve sul piatto 7 assist. Varese nonostante il solito Bloise, 21 punti con 4 su 7 da tre e un ritrovato Rosignoli che va in doppia doppia con  10 punti e 11 rimbalzi, resta in partita per poco più di un quarto, nei minuti finali ha una fiammata e con una bomba di Maruca e una schiacciata di Moretti si riporta a meno 8, ci sarebbero ancora 5’ da giocare, ma la superiorità dei viola è evidente e non c’è nulla da fare per la truppa di coach Vescovi. Varese resta a sei punti ed ora la sua classifica fa veramente paura, con dietro solo Moncalieri e Libertas. La Fiorentina invece approfitta dei risultati delle concorrenti per staccare Pavia e per avvicinare la capolista Omegna, che ora la precede di soli due punti.

Valsesia prosegue la sua corsa e contro un Cecina senza Gigena comanda per tutto il match, con il classe 98 Farabegoli che si dimostra degno sostituto dell’infortunato Catakovic, segnando 18 punti con 9 su 11 da due e prendendo 8 rimbalzi, con Sodero che colpisce invece dalla distanza, 3 su 5 per lui e 15 punti e Magrini che dispensa assista a quattro mani, saranno 13 a fine partita, come i suoi punti segnati. Valsesia parte forte e nel primo quarto porta il suo vantaggio in doppia cifra nel secondo sale fino al più 17. Cecina prova a rientrare più volte , ma non riesce mai ad arrivare oltre il meno 8, Valsesia domina ai rimbalzi e tria meglio dei rossoblu di Montemurro, Turini stavolta non fa l’extraterrestre e l’unico asse che funziona è quello Forti /Salvadori, col play che confeziona 7 assist e il lungo che concretizza con 19 punti. L’ultimo tentativo di Cecina di riaprire l’incontro a 6’ dal termine quando Biancani firma il meno 8, ma dopo tre tentativi di Biancani, Barontini e Liberati di accorciare ulteriormente, arriva l’allungo decisivo  di Valsesia che chiude sul 82 a 65. Valsesia si insedia così al 5° posto in coabitazione con altre tre squadre, per Cecina fermo a quota 8, si avvicina la zona playout, oramai solo a due punti di distanza.

A Piombino i gialloblu vincono 72 a 68 contro un ostica Sangiorgese sorretta da un Tassinari in versione cecchino, l’ex Virtus Bologna, segnerà 23 punti con 5 su 7 da tre. Piombino prova più volte a scrollarsi di dosso i ragazzini terribili di coach Quilici e trascinata da Iardella, 18 punti, 7 falli subiti, 9 rimbalzi 2 recuperate e 3 assit, riesce a spuntarla solo nei secondi finali. Piombino sale così in quinta posizione insieme a Valsesia, Montecatini e Oleggio , ma le ultime due hanno giocato 6 partite in casa e 4 fuori contro le 5 e 5 di Piombino. Pavia e il quarto posto sono solo a due punti di distanza. La Sangiorgese adesso è in piena zona playout a 6 punti e al terzultimo posto a pari merito con Varese e Alba.

3 Secondi - numero IV
Il video della vittoria sulla Sangiorgese