Approfondimenti

IL PUNTO SULLA LOTTA PER I PLAYOFF

Stefano Stefanini
26.02.2020

Un finale di campionato ancora ricco di molti scontri diretti per le posizioni ai playoff

Con il campionato sospeso, in attesa di sviluppi positivi della vicenda corona virus, facciamo un punto della situazione sulla corsa per le prime otto piazze.

La lotta per la prima piazza, ma molto probabilmente anche per le prime tre, vede coinvolte quattro squadre, San Miniato, Firenze, Omegna e Palermo:

- L’attuale capolista San Miniato ha 4 partite in casa e 2 fuori, con un trittico iniziale sulla carta facile, con due partite casalinghe contro Torrenova e Alessandria, intervallate da quella che potrebbe essere l’unica gara con qualche rischio, la trasferta ad Oleggio, squadra che in casa sta provando a costruire la propria salvezza. Nel trittico finale, tutti e tre gli scontri diretti con le squadre che la stanno inseguendo, partendo dalla difficile trasferta a Firenze, in cui San Miniato deve difendere il più uno dell’andata, alle due gare casalinghe, contro Palermo e dopo il turno di riposo, quella contro Omegna.

-Firenze ha già riposato, quindi deve ancora giocare 7 partite, di cui 4 in trasferta e 3 in casa. Tra quelle in casa, le due più abbordabili sono Lucca e alla penultima di campionato Capo D’Orlando, la terza è quella contro San Miniato, che potrebbe anche essere sfida decisiva per un eventuale primo posto. Corsa in cui Firenze potrebbe essere avvantaggiata sulle altre, avendo a disposizione una gara da giocare in più su San Miniato e Omegna e 4 punti di vantaggio su Palermo. Ma le non facili trasferte a Cecina, a Omegna ed Alba, minano questo vantaggio. Incognita sull’ultima delle trasferte, ultima di campionato a Borgosesia, pericolosa se i locali dovessero essere ancora in corsa per la salvezza.

-Omegna, del gruppo di testa la squadra dal trend più negativo, è attesa da un calendario con 3 gare casalinghe e altrettante trasferte. Per la migliore Omegna, sarebbe calendario non certo impossibile, in casa ospita Cecina ed Oleggio, con unica insidia lo scontro diretto di Firenze, in trasferta, due impegni abbordabili, in sicilia a Torrenova e Capo D’Orlando e unica grande difficoltà, l’ultima di campionato a San Miniato, dove, se si ritrova, potrebbe anche giocarsi la prima piazza, avendo vinto largamente all’andata contro la squadra di Barsotti.

-Palermo ha anche lei già riposato, le 7 partite restanti le giocherà 3 in casa e 4 in trasferta. Trasferte tutte molto insidiose, da quella di Piombino, a quella di Lucca, con i locali che lottano per l’ultima piazza playoff, a quella terribile di San Miniato, per finire l’ultima di campionato ad Oleggio, dove potrebbe incontrare una squadra ancora in lotta per la salvezza. Per tante difficoltà esterne, un comodo calendario interno, Cecina la più delicata, poi le più facili Valsesia e Alessandria. Palermo che però si vede ancora coinvolta anche nell’altra lotta, quella per agganciare l’ultimo posto che sembra rimanere vacante fra le prime quattro, in cui la insidiano, Alba e Piombino, ma che la vede ancora avvantaggiata, per i 2 punti in più in classifica e per la gara in più da giocare.

-La rincorsa di Alba sembrerebbe quella dall’esito più probabile, visto che deve giocare 4 delle 6 restanti gare in casa, in un Pala 398 che l’ha vista sconfitta solo una volta. Due di queste facili sulla carta, contro Alessandria e Torrenova, in un trittico che, prima della giornata di riposo, vede anche quella che adesso è diventata trasferta difficile, Montecatini. Nel trittico finale arrivano gli scontri con le squadre della parte alta della classifica, contro Firenze in casa, sul difficilissimo campo di Empoli e la chiusura, in casa contro Piombino.

-Piombino che, fra tutte, ha forse il calendario più difficile, dopo la sfida da dentro o fuori contro Palermo al Palatenda, affronterà il tabù della trasferta di Empoli, dove non ha mai vinto, poi l’insidiosa trasferta di Lucca. Il finale di campionato riserva poi due impegni casalinghi sulla carta facili, ma una rilanciata Montecatini ed il superderby contro Cecina, possono contenere molte insidie. L’ultima di campionato ad Alba sarà importante e forse anche decisiva, solo se Piombino farà un cammino fino ad allora, perfetto o quasi.

-Per Empoli, quasi impossibile rientrare nella lotta per il quarto posto, visti i 6 punti da Palermo. La squadra di coach Marchini, oramai certa dei playoff, potrà lottare solo per un posto fra la quinta e la settima posizione. In calendario per lei 4 gare in trasferta, a Lucca, Cecina, Oleggio ed Alessandria e 3 in casa, con Piombino, Capo D’Orlando e Alba.

L’ultima volata è quella per l’ottava posizione, che sembra riservata a Lucca e Cecina, con i primi favoriti, perché a parità di punti, hanno una partita in più da giocare, ma Cecina ha lo scontro diretto in casa. Entrambe attese, prima dello scontro diretto, da quattro confronti con le squadre che le precedono, Lucca ha in casa Empoli, Palermo e Piombino e fuori Firenze, Cecina ha Firenze ed Empoli in casa e Omegna e Palermo fuori. Ma mentre per Lucca la strada nel finale spiana un po’ con Valsesia in casa, prima della pericolosa trasferta a Montecatini, per Cecina, arrivano il derby in trasferta a Piombino e la giornata di riposo.

 

Lega Basket e FIP sospendono il prossimo turno di campionato
Là dove non volarono le aquile