Cronache

IL BASKET GOLFO TRAVOLGE LA SANGIO E FESTEGGIA IL SECONDO POSTO

Stefano Stefanini
14.04.2019

Primo sogno stagionale realizzato per i gialloblu, che non hanno nessuna intenzione di svegliarsi

Come avevamo previsto, motivazioni ed ambiente hanno fatto la differenza fra Piombino e Sangiorgese. Nonostante l’assenza dell’infortunato Bianchi, presente ai bordi del campo con le stampelle e salutato affettuosamente dal coro dei tifosi, la voglia di Piombino di conquistare matematicamente il secondo posto e una cornice di pubblico e di tifo da categoria superiore, ha fatto sì che questo risultato arrivasse.

Piombino in partenza schiera lo stesso quintetto di Varese, ma per 5’ sembra che i giocatori siano ancora al Campus varesino, la difesa concede canestri facili agli avversari, che con Toso e Bocconcelli, da sotto e dalla media e Rota e Parlato dalla distanza, scavano un solco di 8 punti, 7 a 15 dopo soli 4’ di gioco. Andreazza chiama timeout e come ha detto nell’intervista del dopo partita, non sarà tenero coi suoi ragazzi. Al ritorno in campo Procacci e compagni appaiono trasformati, attueranno per 30’ una difesa micidiale, concedendo agli avversari da lì a fino a 5’ dal termine, solo 32 punti. Da una buona difesa nasce un buon attacco e i gialloblu, trovano in un Mazzantini in grandissima condizione, in Persico e in un Procacci ritrovato, non solo nella sua migliore versione di grande difensore, ma anche al tiro, i terminali del suo gioco. Risultato di questa escalation il 22 a 20 a fine primo quarto, con un parziale di 15 a 5 nella seconda metà del quarto e nel secondo parziale piazzano un 22 a 5, lanciato dalla bomba di Yuri Bazzano, seguito dai canestri di Persico e chiuso da quelle in serie di Procacci, arrivando sul più 19, 44 a 25 al minuto 18. Nel finale parziale recupero della Sangio, che con Bocconcelli e Roveda accorciano a meno 15, 44 a 29. La partenza di secondo vede un 5 a 0 degli ospiti, ma Mazzantini frena subito la rimonta e sale in cattedra Fratto, che in assenza di Bianchi, si sostituisce a lui, ritrovando il tiro da tre, con cui pareva non avere più feeling. Il lungo ex Omegna comanda sotto i tabelloni, Piombino pare avere la gara sotto controllo e si arriva all’ultimo riposo sul più 15, 56 a 41. Nel quarto finale ci pensa Pedroni, con un paio di missili a lunga gittata, a frustrare ogni velleità di rientro e la partita scorre così tranquilla verso l’epilogo, terminerà 72 a 58 per i gialloblu. Partita perfetta del Golfo, 58 soli punti subiti e attacco da 50% da due, 45% da tre e 80% ai liberi, che ancora una volta, la quattordicesima in questa stagione, dimostrano che nell’impianto piombinese non ce n’è per nessuno.

È festa al Palatenda, con il pubblico che dà il giusto tributo ad una squadra che, con questo secondo posto, scrive davvero un pezzo di storia del basket piombinese. Solo gioia, nessun rimpianto per un primo posto, tenuto per molte settimane e ancora condiviso con la favoritissima Omegna che molto probabilmente, per non dire certamente, lo otterrà, visto che l’ultima giornata giocherà contro una demotivata Pavia, sul campo di casa. Ora non rimane che onorare l’ultimo impegno ad Empoli, magari vincendo e terminando così a pari punti con Omegna e poi tuffarsi nei playoff, a caccia di un altro sogno.

Solbat Basket Golfo Piombino - LTC S. Giorgio su Legnano 72-58 (22-20, 22-9, 12-12, 16-17)

Solbat Basket Golfo Piombino: Francesco Fratto 20 (6/11, 2/3), Alessandro Procacci 14 (2/3, 3/6), Saverio Mazzantini 13 (3/5, 2/4), Edoardo Persico 10 (4/10, 0/0), Edoardo Pedroni 9 (1/1, 2/4), Alessio Iardella 3 (1/4, 0/2), Yuri Bazzano 3 (0/0, 1/2), Alessandro Riva 0 (0/0, 0/1), Tommaso Molteni 0 (0/0, 0/0), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Niccolò Pistolesi 0 (0/0, 0/0), Nicola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 10 - Rimbalzi: 32 4 + 28 (Francesco Fratto 12) - Assist: 12 (Alessio Iardella 4)

LTC S. Giorgio su Legnano: Pietro Bocconcelli 14 (7/9, 0/1), Eugenio Rota 10 (0/0, 1/4), Francesco Toso 9 (4/9, 0/0), Salvatore Parlato 6 (1/5, 1/2), Marcello Cozzoli 6 (1/3, 0/3), Edoardo Roveda 5 (0/2, 1/2), Matteo Fioravanti 5 (2/5, 0/1), Stefano Colombo 2 (1/4, 0/0), Alfonso Di ianni 1 (0/2, 0/2), Leonardo Frison 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 - Rimbalzi: 29 8 + 21 (Eugenio Rota 8) - Assist: 6 (Salvatore Parlato 2)

Intervista a coach Andreazza dopo la vittoria sulla Sangiorgese
La situazione del girone B