Le altre

L'anticipo: Troppa Milano per un Varese rimaneggiato

Stefano Stefanini
09.12.2017

Facile successo di Milano a Varese, troppo il divario fra le due squadre, ancor più con le assenze per i padroni di casa di Bloise, Maruca, Mercante e Vai, assenze che costringono agli straordinari Santambrogio e Bianconi, il play giova 38’ segnando 19 punti con 3 su 7 da tre, il lungo ex Domodossola ne segna 18 in 35’ prendendo anche 11 rimbalzi, ma a queste due  buone prestazioni non si aggiunge altro per Varese, la buona volontà dei giovani di coach Vescovi non porta punti nel paniere e contro la maggior qualità dei milanesi non c’è nulla da fare. Laudoni torna ad imperversare con 27 punti e 10 rimbalzi, Paleari ne fa 18, bassissime le medie al tiro dei varesini, 37% da due e 23% da tre, contro il 53% da due e il 37% da tre dei milanesi. La partita resta in equilibrio solo per poco più di 6’, poi Milano inizia ad allungare decisamente con vantaggio che lentamente, ma costantemente cresce fino ad un massimo di più 28 a 3’30’’ dal termine, per poi chiudere sul più 20 , 60 a 80. Milano torna a vincere in trasferta dopo le due sconfitte consecutive lontano da casa con Pavia e Sangiorgese e sale a quota 20, agganciando momentaneamente la Fiorentina, per Varese è sempre più crisi, quinta sconfitta nelle ultime sei e con 8 punti resta relegata nelle ultime posizioni della classifica, col rischio di veder allontanare ulteriormente la zona salvezza.

Presentazione 13^ giornata: Tanti scontri diretti in zona playoff e playout
3 Secondi - numero V