Approfondimenti

I NOSTRI AVVERSARI: Gessi Valsesia Basket

Stefano Stefanini
29.11.2018

Da sempre avversaria ostica per i gialloblu

Valsesia è avversaria del Piombino praticamente da sempre in B, è infatti salita in categoria l’anno dopo l’arrivo dei gialloblu ed è sempre stata nel girone del Basket Golfo. Sempre piazzata benissimo, mai oltre il sesto posto, con un terzo nel 2014/15 e due semifinali playoff, nel 2015/16 e la scorsa stagione. Tante sfide, spesso tiratissime, con anche due gare finite ai supplementari nei precedenti, 4 vittorie per parte, ma nelle ultime due, nel campionato passato, due sconfitte nette per i gialloblu, 65 a 73 in casa e 93 a 76 a Borgosesia. I bianco arancio di coach Bolignano arrivano a Piombino con 10 punti in classifica, 3 vittorie in casa, con Domo, Siena e Oleggio e 2 fuori con Cecina e Alba, tutte squadre che la seguono in classifica. Alle prese con assenze importanti, come quelle di uno dei migliori centri del girone, Mirco Gloria e del tiratore Kevin Brigato, ha comunque messo in grossa difficoltà a casa loro sia Omegna che Firenze, cedendo solo nei finali di gara e al Mandela Forum segnando 51 punti in due quarti alla difesa più forte del girone. La sconfitta a Firenze ha interrotto una striscia positiva di 3 vittorie consecutive. I due infortunati erano assenti anche in quest’ultima partita, Gloria per dei problemi alla pianta del piede, dopo aver giocato le prime tre di campionato, ha provato a rientrare ai primi di novembre, ma dopo 3 minuti ha dato di nuovo forfait, Brigato, dopo aver saltato le prime due di campionato, si è fermato nuovamente due settimane fa, per una botta al ginocchio, contro Oleggio. Complice forse anche l’assenza del lungo, Piombino va ad incontrare un’avversaria con caratteristiche opposte a quelle dell’ultima incontrata, Alba. Valsesia è infatti la squadra che più di ogni altra tira da tre punti, oltre 31 tiri a gara, col più alto numero di realizzazioni (11.7) e con la seconda miglior percentuale di realizzazione del girone (37%).

(17 Ambrosetti, 3 Criconia, 8 Dessì, 19 Pisoni, 10 Gloria, 27 Panzieri, 6 Brigato, 20 Ouro Bagna, 7 Robino, 5 Cernivani, 22 Quartuccio, 11 Vercelli)

Solo Pisoni e Gloria non tirano da tre, gli altri tirano tutti, con Cernivani in testa, 8 tiri a partita col 42%, quinto marcatore del torneo con 17.4 di media, Criconia col 40% (4.8 tiri di media), i lunghi Panzieri (2.3) e Dessì (3.4) col 48% e 32%, il prodotto del vivaio Ouro Bagna col 52% (2.3), il secondo play Ambrosetti col 30% (3), Quartuccio, che fa peggio di tutti col 28%, ma tira molto (5.7) e quando sarà al meglio tornerà protagonista anche Brigato. Insomma occhi aperti sul perimetro per la difesa piombinese, pericolo numero uno Cernivani, ma fermato lui non è risolto il problema. Ovviamente, se non rientra Gloria, meno pericolosi da sotto, un buon Panzieri, 11.4 punti col 57% da due e 5.5 rimbalzi e la proverbiale capacità di raccattar rimbalzi di Quartuccio (6.6 coi suoi 182 cm), non bastano per dare sostanza sotto le plance ai piemontesi. Tirano meno di ogni altra squadra (30.6) anche se con un buon 49%. Valsesia è anche la squadra che commette più falli (24) e la seconda che ne subisce di meno, tirando meno liberi di tutti (10.4) e anche maluccio (67%). Qualche problema di rotazioni se non rientrano gli infortunati.

L'approfondimento su Valsesia: http://www.basketgolfopiombino.com/news/90577473030/presentazione-squadre-gessi-valsesia

Pistoia chiama Niccolò Pistolesi per la Next Gen Cup
Intervista ad Edoardo Pedroni