Approfondimenti

Gli anticipi: Piombino consolida il quarto posto, sorpresa Moncalieri

Stefano Stefanini
21.01.2018

Volano Omegna e Milano, Piombino conferma il buon momento e la PMS torna alla vittoria dopo 5 sconfitte consecutive

Piombino espugna  Varese dopo una partita molto nervosa, la posta in palio era pesante per entrambe, per i gialloblu un quarto posto insidiato da Montecatini e Valsesia, per Varese il rischio di veder allontanare San Miniato e Cecina  e quindi la zona salvezza.Varese parte benissimo con percentuali altissime da tre, Bloise  e Banconi hanno le mani caldissime, chiuderanno il match entrambi a 22 punti, ma i ragazzi di coach Andreazza non perdono lucidità  e riprendono subito il controllo dell'incontro.Nonostante Persico in panca per falli dopo soli 6' di gioco e Pedroni in panchina con le stampelle, i gialloblu chiudono la prima metà in parità a 35 punti. Nel terzo il Golfo chiude a più sei, ma nel quarto finale si rivede il film del derby con Cecina, Piombino sbaglia tutto, quattro palle perse in attacco in 3' e Varese che va sul più 6, ma con Procacci che esce per 5 falli è ancora l'ingresso in campo di Iardella a dare la scossa decisiva al match, la guardia livornese chiuderà con 21 punti e Piombino esce così vincente, 71 a 78 il finale. Buone prestazioni anche per Persico 12 punti, Bianchi 13 e ottima per Fontana 19 punti e 15 rimbalzi.

Facili vittorie per Milano a Empoli 79 a 58 e Omegna su Alba 88 a 67. A Empoli incidono poco i nuovi arivati Botteghi(4 punti e 4 rimbalzi in 16’) e Perin(2 punti in 19’) da una parte e Sergio Biagio (2 punti in 14’) dall'altra, Milano, ancora senza Laudoni, domina il match, dopo un primo quarto equilibrato dilaga con Paleari top scorer, 22 punti e 15 rimbalzi, coach Villa, come al solito, tira il collo ai suoi titolari, che in 5 sono sopra 29’ sul parquet e che però vanno tutti in doppia cifra, Santolamazza(12) e Ferrarese(11) a distribuire assist, 7 e 6 a testa ed Eliantonio(15) e Negri(13) a finalizzare. Nelle fila di Empoli il solito Giarelli è il migliore marcatore(14), ma è ancora il giovane Raffaelli(11 e 4 assist) il migliore in campo con 16 di valutazione.

Per Omegna Bruni con 17 punti, 6 recuperi e 7 assist non fa rimpiangere Simoncelli,ben coadiuvato da Dip con 16 punti e 9 rimbalzi, Villa con 15 e 3 assist e Fratto con 14 e 6 rimbalzi. Alba nonostante i 18 punti di Maino non è quasi mai in partita, dopo il primo quarto affonda sotto I colpi di un Omegna che tira benissimo col 60% da due e il 36% da tre , mentre Alba si affida al solo tiro dalla distanza (45%), la forte difesa dei rossoverdi di casa manda in confusione i giocatori di coach Jacomuzzi che perdono ben 21 palloni . Omegna continua a volare e Alba si ferma a quota 12, in terzultima posizione con Varese.

Torna alla vittoria Moncalieri battendo Oleggio 78 a 68, terza vittoria nel torneo per i ragazzi di coach Spanu, prossimi avversari del Basket Golfo. Moncalieri conduce per quasi tutto il match, rischiando il ritorno di Oleggio solo nel terzo quarto, i novaresi tornano fino a meno uno, ma poi le uscite per falli di Marusic,  Penny Hidalgo, Calzavara e Gallazzi, quest' ultimo il migliore dei suoi con 20 punti, minano la resistenza degli uomini di coach Passera e Moncalieri con Enihe 17 punti e 13 rimbalzi, De Ros con 17 e Merletto con 16, portano a casa la vittoria. Oleggio sconta l’assenza di Spatti e pur con le buone prestazioni dei fratelli Hidalgo, 14 punti per Penny con 3 assist e ben 8 assist per Shaquille, si ferma invece a quota 18, rimanendo però ancora in zona playoff.

Andreazza e Persico suonano la carica in vista dell'anticipo di domani a Varese
3 Secondi - numero VII