Cronache

GLI ANTICIPI: Oleggio allarga la zona playout

Stefano Stefanini
24.02.2019

Facili successi di Omegna, contro un decimato Varese e della Sangiorgese a Siena 

Omegna  torna alla vittoria contro Varese, 84 a 58 il finale di un match senza storia. Non si può però esultare più di tanto in casa Omegna, perchè gli ospiti hanno assenze che pesano come macigni, Ferrarese, Passerini  e Planezio, mentre i padroni di casa tornano al completo. Troppo così il divario e la partita finisce presto, due canestri di Rosignoli in avvio danno l’unico vantaggio ospite e quelli di Ivanaj e Maruca rintuzzano il primo allungo dei rossoverdi (+15) nel primo quarto, riportando lo svantaggio a meno  7 verso la fine del parziale. Nel secondo quarto le bombe di Cantone e Bruno aprono un divario che non scenderà più sotto la doppia cifra e che salirà anche fino al più 29. Per  Varese buone le prove del nuovo arrivato Lorenzo Bruno,  12 punti e 10 rimbalzi e di Maruca, 18 punti con 3 su 5 da tre, per Omegna spiccano Balanzoni, 22 punti e 9 rimbalzi, con 8 su 12 da due, Scali (nella foto)con 15 punti e 7 rimbalzi e Grande con 12 e 7 assist. Omegna sale momentaneamente in testa alla classifica, mentre Varese rischia di vedere allontanarsi la zona playoff.

Altra partita senza storia quella della Virtus Siena contro la Sangiorgese, nonostante i rientri di Olleia, Pucci e Simeoli (gli ultimi due  sicuramente non al meglio), i toscani vengono travolti, dalla squadra del già riconfermato coach Quilici, per  58 a 81. Siena non conferma la buona prova fatta a ranghi ridotti a Piombino, Imbrò è solo il fantasma di quello visto al Palatenda, la Sangio stradomina ai rimbalzi, 45 a 26 e affonda i senesi, con Colombo (nella foto), 18 punti, 7 su 8 da due e 9 rimbalzi, Rota 15 punti, Parlato 14 e Fioravanti 9 con 11 rimbalzi. I locali dopo il più 3 iniziale firmato da Olleia, vedono subito scappare gli ospiti e al minuto 14 sono già oltre la doppia cifra di svantaggio e non scenderanno più, toccando anche il meno 37. La Sangio continua così la sua corsa verso i playoff, che a quota 28 e con la nona a quota 22 sono sempre più vicini.

Come era prevedibile, unico match combattuto è stato quello fra Oleggio e Valsesia, che ha visto i locali vincere questo importantissimo scontro diretto con un canestro allo scadere di Shaquille Hidalgo ( nella foto), autentico match winner, con 28 punti (7 su 10 da due e 3 su 6 da tre) e 3 assist. Partita molto equilibrata, Valsesia comanda ai rimbalzi, 45 a 36, con Quartuccio che ne prende 10 e Gloria 8 (con 12 punti), ma si perde il vantaggio con 17 palle perse e una serata al tiro da tre non buona (10 su 34, 29%), con i soli Brigato, 16 punti e 4 su 7 e Criconia, 11 punti e 3 su 10 a metterla. Pilotti fa 13 punti , ma sbaglia molto al tiro, con 4 su 12 dal campo,Valentini fa anche peggio con 2 su 8 e allora il peso dell’attacco è tutto sulle spalle di Hidalgo, con Parravicini che da una mano coi suoi 10 punti. Non fanno meglio dall’altra parte Cernivani con 4 su 13 (13 punti) e Panzieri 3 su 11. Dopo un 7 a 0 iniziale degli ospiti, i canestri da sotto e da fuori di Hidalgo e Pilotti, ribaltano la situazione con un parziale di 15 a 0 e Oleggio chiude avanti il quarto 22 a 13. Ma nel secondo dopo un buon avvio, con i canestri di Ambrosetti, Oleggio si ferma e Valsesia con Panzieri si riporta a meno 4 a metà parziale e nel finale le bombe di Brigato e Cernivani, riducono ancora, fino al 37 a 35 al riposo. Una serie di canestri di Brigato, nel terzo, porta gli ospiti da meno 5 a più 5, ma è sempre Hidalgo a rispondere e con una bomba del neo acquisto Giacomelli, Oleggio impatta al trentesimo. Nell’ultimo parziale Oleggio sale a più 6 in partenza, ma arrivano due bombe di Criconia per la nuova parità a metà parziale. Segue una serie di errori dalla distanza da entrambe le parti, ancora il colored di Oleggio porta avanti i suoi a 53’’ dal termine, 67 a 65, Cernivani dalla lunetta fa ancora parità a 40’’, timeout Oleggio. Alla ripresa Pilotti sbaglia da tre, ma chi prende il rimbalzo offensivo? Ancora lui Hidalgo, che dopo un altro timeout, sigilla la sua prestazione super con il canestro della vittoria sulla sirena. Oleggio aggancia Valsesia a quota 20 alzando la zona pericolo per i playoff, Valsesia però mantiene il vantaggio nella differenza canestri.

A Domodossola consapevoli che non esistono partite facili
A Domodossola gara sospesa