Cronache

Gli anticipi

Stefano Stefanini
08.12.2019

Empoli corsaro in Sicilia, Torrenova espugna Oleggio e si infiamma la lotta per i playout

Empoli espugna Capo D’Orlando e la supera in classifica. Dopo un primo quarto equilibrato, ma sempre con Empoli avanti, con le difese a prevalere sugli attacchi, 10 a 14 il finale, nel secondo gli ospiti piazzano subito l’allungo decisivo, salendo fino a più 19. Siciliani che non torneranno mai sotto la doppia cifra di svantaggio, con i toscani che controlleranno agevolmente. Empoli difende benissimo sul perimetro, vedi 3 su 23 da tre dei siciliani, col solo di Crusca a centrare il bersaglio grosso (3 su 8) e sugli esterni siciliani, infatti segnerà con buona continuità il solo lungo Di Coste 18 punti con 7 su 8 da tre e 13 rimbalzi, con Avanzini che ne segnerà 12. La difesa empolese recupera molti palloni e ne fa perdere ben 21 ai locali. In attacco serata ottima per Giannini, che metterà a referto 21 punti con 3 su 5 da tre, lo spalleggia Raffaelli con 17, buone le prove di Caceres, 11 punti e 9 rimbalzi e in versione assistman, di Giarelli, che ne distribuisce 6.

A Montecatini, nello scontro diretto con Alessandria, non basta recuperare tutti gli infortunati e presentarsi al completo, arriva lo stesso l’undicesima sconfitta. Partono bene i termali, ma poi iniziano a perdere un pallone dietro l’altro, saranno 7 nel primo quarto, dove dopo il 5 a 0 iniziale, subiranno un parziale di 19 a 6, saranno 19 in totale nel match. Perse che in una giornata in cui i termali trovano buone percentuali al tiro dal campo (56% e 33%), saranno determinanti per la sconfitta. Infatti Alessandria perdendone solo 8, si può permettere d tirare molto di più e vincere anche con percentuali basse (41% e 24%). Nonostante tutto nel finale i toscani riescono a risalire da meno 18 a meno 5, con 3 bombe di Tommei (4 su 8 nel match), 2 di Mercante e 1 di Meini, i primi due saranno i migliori marcatori con 14 punti ciascuno. Per Alessandria, 18 i punti di Serafini, con 10 rimbalzi, 15 di Gallizzi e 14 di Sperduto.

Torrenova rivitalizzata dalla cura di coach Trullo, viola Oleggio, infilando la seconda vittoria consecutiva dal cambio di guida tecnica. Trascinata da un super Boffelli, 36 punti (10 su 11 da due) e da un superlativo Obinna, 20 punti (7 su 8 da due) e 15 rimbalzi. Siciliani dominanti nel pitturato, 68% da due contro il 42% di Oleggio, 39 a 26 i rimbalzi, che riescono a vincere nonostante le 28 palle perse. Partita sempre in equilibrio, che si decide solo nei secondi finali, dove Grugnetti perde due volte il pallone, sprecando le occasioni per il sorpasso. Risultati che portano tutte le squadre in lotta per i playout, pari a quota 6, con la sola Montecatini staccata a zero punti.

Per Piombino sfida di altri tempi contro Lucca
Intervista a coach Andreazza dopo la vittoria su Lucca