Le altre

Le partite di domenica: belle vittorie di San Miniato e Piombino

Stefano Stefanini
02.10.2017

Cadono pesantemente Moncalieri e a sorpresa Varese

La Fiorentina senza Alessandro Grande, batte un mai domo Cecina, portando i sei senor presenti tutti in doppia cifra con Genovese che ne fa 19 , i due grandi vecchi Berti e Gigena sparano a salve dalla distanza( 0 su 5 e 1 su 7) , ma fanno ugualmente una gran partita, 10 punti 12 rimbalzi e 3 assist per il viola e 25 punti per l’italo argentino.Dopo un inizio di gara equilibrato, la Fiorentina allunga nel secondo quarto, chiuso con più 10 e a metà terzo sale fino al massimo vantaggio di più 17, Cecina lentamente rimonta fino al sorpasso con Gigena a 3 minuti dal termine, andando sul più 3, ma un paio di errori da tre di Biancani ed i canestri di Mazzucchelli, Berti e Genovese rilanciano i viola, ultimo disperato tentativo dei cecinesi con la bomba del meno tre di Liberati a pochi secondi dalla fine, ma sul fallo sistematico Mazzucchelli dalla lunetta non sbaglia e finisce 80 a 75 per i viola.

Partita molto equilibrata fino alla fine, con vantaggi massimi di più 7 per i padroni di casa nel primo quarto e più 8 per gli ospiti a 7 minuti dal termine, gara decisa dai canestri dalla lunetta di Tempestini e dai due errori al tiro da tre di Lasagni nel minuto finale, 70 a 72 i finale. Fra gli ospiti spicca la prestazione di Oliver Giacomelli autore di 23 punti conditi da 17 rimbalzi per un 36 di valutazione, i padroni vanno a referto on soli 8 giocatori, fra cui si segnalano Giampaoli per i suoi 24 punti, Lasagni con 17 e dell’Agnello con 11 punti 17 rimbalzi, 3 stoppate e 3 assist per 29 di valutazione. Da segnalare per entrambe le disatrose medie dalla lunetta, 31% e 45%.

Disastro di Varese a San Giorgio, non basta l’assenza di Mercante a giustificare il meno 28 finale, con soli 46 punti segnati, si salva a livello individuale il solo Bianconi autore di 19 punti con 9 rimbalzi, malissimo Rosignoli, in bianco il suo tabellino punti e con solo 5 rimbalzi. Varesini che tirano malissimo, 30% da due, 27% da tre e 65% ai liberi e perdono nettamente la sfida ai rimbalzi, 40 a 32. In casa sangio coach Quilici ruota 12 giocatori e tutti danno il proprio contributo, in doppia cifra vanno Tassinari con 15, Antonietti con 12 e Falconi con 11. Varese resta agganciato al match solo nel primo quarto poi la Sangio vola a distanze irraggiungibili per gli uomini di coach Vescovi.

Non c’è partita fra Montecatini e Moncalieri, i giovanissimi di coach Spanu resistono solo per 15’ circa, finisce 89 a 53,  troppo il divario di qualità, i termali tirano col 63% da due e col 42% da tre, prendono 55 rimbalzi contro i 26 dei piemontesi, che tirano col 36% da due, col 24% da tre e col 58% ai liberi. I migliori in campo Galmarini per i termali con 19 punti, 6 rimbalzi e 4 stoppate e per Moncalieri l’ex Don Bosco Filippo Creati con 14 punti.

Un Piombino cattivissimo fa suoi i due punti con Pavia al termine di una battaglia fra le due difese, che vede premiata la maggior determinazione dei gialloblu, che fermano a soli 59 punti una squadra con un potenziale offensivo sicuramente maggiore, finale 65 a 59

Si parte! Alle 18 la prima del Golfo.
Il Golfo batte Pavia all'esordio in campionato