Cronache

"GLI ANTICIPI" Omegna allunga su Vigevano

Stefano Stefanini
24.11.2018

Colpaccio di Montecatini in trasferta, nessun segnale di ripresa per Siena

Ancora tanta fatica per Omegna, ma alla fine i due punti vengono a casa, battendo 67 a 62 un buon Vigevano. Omegna non può schierare Donadoni ed è gara equilibratissima nei primi due quarti, con massimo vantaggio dei padroni di casa con una bomba di Samoggia per il più 4 a 1’30’’ dalla fine del primo quarto, chiuso sul 15 a 16 grazie ad una insolita bomba del lungo ospite Petrosino. Nel finale di secondo quarto gli ospiti firmano il loro massimo vantaggio con il tiro da tre di Panzini, più 5 sul 26 a 31. Le due squadre viaggiano ancora affiancate fino al minuto 27, dove con due bombe di Cantone intervallate dai canestri di Arrigoni e Balanzoni e con una grande difesa, Omegna vola a più 12, 50 a 38 all’ultimo riposo, con un parziale di 24 a 7 nel quarto.  Dopo un parziale recupero di Vigevano a 7’ dal termine è ancora Cantone a colpire dalla distanza ( 3 su 7 da tre, 13 punti e 5 assist) per il più 13, ma i canestri di Birindelli e Verri (11 e 13 punti) avviano il recupero e Panzini da tre a 3’20’’ dalla sirena sigla il meno 3, Benzoni (13 punti e 4 assist) ancora dalla distanza, dopo i liberi di Balanzoni (top scorer con 17 punti), firma il meno 2 a 22’’ dal termine, ma Panzini (10 punti e 10 rimbalzi) dopo l’uno su due dalla lunetta di Grande, perde palla ed insieme anche la partita. Omegna sale a 16 punti staccando di 6 Vigevano.

Vola Montecatini, ancora senza Giorgi espugna Oleggio col punteggio di 78 a 72 e va a quota 10 in classifica, staccando i novaresi feri a quota 8. Partita che si decide nel quarto finale, dove Montecatini rifila un parziale di 26 a 13 agli uomini di coach Remonti, ribaltando il più 7 con cui erano arrivati all’ultimo riposo. Oleggio aveva condotto a lungo, trascinata da un grande Pilotti, che chiuderà con 27 punti, ma senza mai riuscire a staccare i termali, infatti i primi due parziali si chiudono sempre sul più uno Oleggio. Nel finale di terzo i padroni di casa raggiungono anche il più 10, Ma una bomba di Galli fissa il più 7 alla fine del parziale. Ed è sempre il play ex Bottegone a segnare altre due bombe (3 su 4 con 11 punti) ad inizio quarto, imitato da Bolis (18 punti) con una e così dopo 2’40’’ Montecatini è sul più 2, con un parziale di 12 a 0. L’unica bomba di Pilotti (1 su 7) prova a rianimare i suoi storditi dal colpo da ko, ma Migliori (23 punti, nella foto) e Bolis nel finale con i loro canestri portano alla vittoria gli ospiti. Inutile la grande prova di Hidalgo, 11 punti 8 rimbalzi e 7 assist e quella di Valentini, 11 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, con un Gallazzi che segna 15 punti ma tira malissimo da tre (2 su 11).

Niente da fare per la Virtus Siena, nonostante l’innesto di Maccaferri, perde nettamente in casa con Varese per 60 a 83. Praticamente mai in partita, dopo la bomba di Imbrò del 13 pari al minuto 7, i senesi affondano, meno 8 alla fine del primo quarto e meno 23 al riposo lungo, 20 a 43. Al terzo si arriva a meno 32. Per Siena un solo uomo in doppia cifra, Bianchi con 10 punti, per Varese grande prova di Ferrarese con 24 punti e 3 su 6 da tre, dietro a lui il solito Planezio, con 18 punti e un solo tiro sbagliato dal campo, più 9 rimbalzi e 5 assist. Varese sale a quota 10, Siena ancora ferma invece a quota due e la situazione si fa molto difficile.

Ad Alba per provare a decollare
Dopo il buio, una bella alba per Piombino